Lenti notturne: caratteristiche di terapia OK, controindicazioni e complicanze

Occhiali

La moderna vita dinamica richiede l'uso di metodi innovativi nel campo della correzione della vista. L'uso di occhiali e lenti a contatto ordinarie sta gradualmente diventando un ricordo del passato, poiché crea molti inconvenienti e limiti nello sport e nelle attività quotidiane. Inoltre, l'ottica tradizionale non ferma lo sviluppo della miopia. Per correggere la miopia oggi, è possibile utilizzare la correzione della visione laser e la terapia refrattiva. L'ortocheratologia (terapia refrattiva) ha una storia di quasi 50 anni. Fu allora che le lenti notturne di una forma speciale furono usate per cambiare temporaneamente il potere rifrattivo della cornea.

Cosa sono le lenti notturne?

L'ortocheratologia implica una correzione della vista non invasiva. Questo metodo è stato reso possibile dall'apparizione di lenti rigide a gas permeabili che si vestono solo di notte.

Durante il giorno, l'utente fa a meno dell'ottica correttiva (occhiali o lenti a contatto), mentre ha sufficiente acuità visiva. L'effetto degli obiettivi notturni si ottiene solo se il paziente li indossa ogni notte o durante la notte (questo è individuale). Le prime lenti ortocheratologiche (lenti OK) e il termine stesso apparvero negli anni '60.

Ma a quel tempo, le lenti notturne dovevano essere indossate per un periodo piuttosto lungo, e non tutti gli specialisti credevano nei risultati della terapia OK. Questo è il motivo per cui questo metodo non è stato ampiamente utilizzato in quel momento. All'inizio degli anni '90 sono comparsi moderni strumenti diagnostici che hanno permesso di produrre lenti a contatto di geometria complessa e l'ortocheratologia ha ricevuto un nuovo sviluppo.

All'inizio del secondo millennio per la prima volta è iniziato a parlare di terapia notturna per l'OK. Il paziente è stato in grado di indossare le lenti solo per la notte e durante il giorno per avere una buona vista.

Caratteristiche speciali

Le lenti a contatto notturne possono nominare e ritirare il paziente solo da uno specialista esperto sulla base della misurazione computerizzata della curvatura della cornea e del suo potere di rifrazione. Durante il sonno, le lenti correggono la forma della cornea, rendendola più corretta.

I parametri di questo impatto sono calcolati individualmente per ciascun utente nella selezione degli obiettivi. Con l'aiuto della terapia OK, si può ottenere la formazione della forma sferica della cornea e compensare la violazione della rifrazione.

Dopo aver rimosso l'obiettivo, la cornea mantiene la forma regolata per tutto il giorno. Pertanto, si ottiene un'alta qualità della visione senza l'uso di occhiali. È necessario utilizzare lenti ogni notte, altrimenti la cornea tornerà alla sua forma originale.

Le lenti da notte possono regolare efficacemente la visione per adulti e bambini. Specialmente la terapia OK sarà utile per i bambini (dai 6 ai 17 anni) con miopia, in quanto può rallentare o interrompere la progressione a questa età. Questo metodo ridurrà il grado di miopia e consentirà ai bambini di non indossare occhiali con lenti spesse.

Il paziente avverte l'effetto di una migliore visione dopo il primo utilizzo delle lenti notturne; la correzione sarà di circa il 75%. È possibile ottenere una correzione al 100% e stabile dopo 1-2 settimane di utilizzo. L'unica condizione è di mantenere l'effetto, cioè di indossare lenti ogni notte.

Dopo diversi mesi di utilizzo regolare degli obiettivi notturni, appare un risultato costante. Ciò significa che non possono essere indossati più ogni notte, ma dopo una o due notti. Tali obiettivi sono anche assegnati ad adulti che per qualche motivo non possono avere una correzione del contatto o avere controindicazioni all'intervento chirurgico.

vantaggi

Le lenti da notte hanno una serie di vantaggi medici e altri in relazione ad altri metodi di correzione della vista:

  • Non è necessario correggere la vista durante il giorno, il che significa che il paziente è libero da lenti, occhiali e altri dispositivi ottici.
  • A volte gli occhiali o le lenti a contatto non sono adatti ai pazienti a causa del loro tipo di occupazione (nuotatori, piloti, ecc.) E la chirurgia per la correzione della vista non può essere eseguita per ragioni mediche. In questi casi, le lenti notturne saranno l'opzione più razionale.
  • Quando si usano lenti notturne, la cornea dell'occhio non soffre di mancanza di ossigeno, come accade con l'usura costante delle lenti a contatto. L'ipossia corneale notturna viene compensata durante il giorno dall'assunzione di ossigeno assoluto e da una visione eccellente.
  • Il rischio di sviluppare la sindrome dell'occhio secco è minimo. Poiché non ci sono lenti durante il giorno, i meccanismi fisiologici della distribuzione del liquido lacrimale rimangono. Battericidi e sostanze nutritive accompagnano le lacrime, le particelle di polvere, i prodotti metabolici e i microrganismi vengono rimossi.
  • L'uso di lenti notturne non porta quasi mai allo sviluppo di reazioni allergiche e anche il rischio di cheratite e congiuntivite è ridotto.
  • Le lenti notturne non interferiscono con l'uso di alcun trucco e non limitano le attività sportive. I pazienti possono nuotare, indossare occhiali di sicurezza speciali, andare velocemente in bicicletta o in auto senza temere di "asciugare" le lenti al vento.
  • Non è necessario acquistare un contenitore e utilizzare gocce idratanti dopo aver parlato con i fumatori in spazi ristretti.
  • Le lenti Night eliminano i "punti ciechi" causati dal bordo degli occhiali o dal bordo della lente a contatto, rendono possibile indossare occhiali da sole e vedere bene in tutte le situazioni.

I vantaggi delle lenti notturne sono che non sono solo un'ottima alternativa agli occhiali, ma liberano anche una persona dall'inconveniente di indossare lenti a contatto convenzionali. Non è necessario preoccuparsi di dove lavare le mani per rimuovere immediatamente l'obiettivo.

carenze

Gli svantaggi delle lenti a contatto notturne sono pochi:

  • Lo svantaggio principale è il loro costo, che è leggermente superiore rispetto ai vetri o alle lenti a contatto tradizionali. Ma questo svantaggio è abbastanza compensato dalla lunga durata delle lenti (un anno e mezzo). Inoltre, la cura degli obiettivi OK è più semplice e meno costosa rispetto agli obiettivi morbidi.
  • Un altro svantaggio è la difficoltà di selezionare obiettivi notturni. Potrebbe essere necessario che il paziente cambi le lenti più volte prima che l'opzione più adatta sia selezionata con precisione.

Un significativo miglioramento della vista da terapia OK può verificarsi solo dopo poche settimane di utilizzo. Nella fase iniziale, è possibile un effetto collaterale: la comparsa di bagliori o aloni intorno alle fonti di luce.

Questo è particolarmente vero per i pazienti con alunni ampi. Potrebbero avere problemi alla guida di un'auto di notte. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, una tale seccatura scompare con il tempo (fino a 3 mesi). È vero che in alcuni pazienti l'effetto collaterale scompare completamente solo con la cessazione dell'uso delle lenti.

Controindicazioni

Gli obiettivi notturni sono controindicati:

  • pazienti con malattie congiuntivali e corneali;
  • pazienti con malattie croniche delle palpebre, con rigidità della palpebra superiore;
  • pazienti con sindrome dell'occhio secco, nonché con malattie come cheratoglobus, cheratocono, lagoftalmo;
  • per astigmatismo sopra 1,75 diottrie.

complicazioni

I pazienti che usano lenti OK possono avere complicanze. Tuttavia, sono anche meno comuni rispetto a quando si indossano lenti a contatto convenzionali.

Tra le complicanze, è stata notata solo la cheratite, cioè l'infiammazione della cornea dell'occhio. Questa malattia può verificarsi quando la lente non è indossata.

Quali situazioni dovrebbero avvisare gli utenti delle lenti notturne? Ce ne sono alcuni:

  1. Rossore di uno o entrambi gli occhi.
  2. La comparsa di muco o pus negli angoli degli occhi.
  3. La comparsa di dolore negli occhi, fotofobia, lacrimazione.

Se si notano tali sintomi, l'uso di lenti da notte deve essere temporaneamente interrotto. Qualsiasi antibiotico moderno come Floksal, Oftakviks o altri deve essere instillato negli occhi immediatamente (almeno 5-6 volte al giorno). Inoltre, assicurarsi di contattare il medico.

L'uso di lenti OK è inaccettabile nelle malattie associate alla rinite, alle alte temperature. Con il pieno recupero, è possibile riprendere gli occhiali da notte, ma prima è consigliabile sottoporsi a un esame non programmato da parte del medico.

Misure preventive

Gli obiettivi di ortocheratologia notturna sono lenti duri. All'inizio, utilizzarli potrebbe sembrare a disagio per gli occhi. Alcuni pazienti sentono anche un leggero dolore. Ma questo non è per molto: in futuro, l'occhio si abituerà, si adatterà, e l'uso di lenti da notte dura non causerà disagio.

Le lenti devono essere indossate per 15 minuti prima di andare a dormire. Le regole di igiene dovrebbero essere seguite: lavarsi accuratamente le mani prima di indossare le lenti.

In un primo momento, il paziente può avere vari problemi alla vista: visione offuscata, biforcazione delle immagini, accecamento da fonti luminose. Se questi effetti collaterali non vanno via per un lungo periodo, il paziente dovrà prendere altre lenti OK o abbandonare completamente la terapia OK. Le lenti a contatto notturne devono essere conservate in una soluzione disinfettante. Si raccomanda di visitare l'oftalmologo due volte all'anno con lo scopo preventivo.

Come si effettua la correzione della visione laser? Troverete le risposte a tutte le domande più frequenti.

Qual è la congiuntivite pericolosa nei bambini piccoli, imparerai qui.

video

risultati

Quindi, le lenti notturne sono un risultato moderno, che consente di correggere la visione e allo stesso tempo di fare a meno di lenti a contatto e occhiali durante il giorno, che sono meglio per te e il tuo dottore. Questo è molto conveniente per i pazienti che non vogliono limitarsi fisicamente, usare i cosmetici, cioè vivere una vita piena. Segui le regole di igiene e usa le lenti OK per la salute! Se non sei soddisfatto di questa terapia, allora il mercato è pieno di invenzioni moderne in ottica, scegli prodotti tra lenti di lunga durata e goditi.

Incredibile - il prossimo: si può essere trattati anche in un sogno? L'efficacia delle lenti notturne con l'astigmatismo

La correzione della visione notturna con lenti a contatto consente di correggere la visione senza intervento chirurgico e durante il giorno non usare gli occhiali. Adatto per migliorare la qualità della visione in miopia e ipermetropia.

A causa dell'azione attiva del lato interno dell'obiettivo sul guscio dell'occhio, la sicurezza è stata confermata sia per gli adulti che per i bambini.

L'aggiornamento continuo della cornea con l'ausilio di lenti notturne consente di non utilizzare occhiali o mezzi correttivi per diverse ore.

Il principio delle lenti notturne nell'astigmatismo

La struttura unica degli obiettivi si trova nelle loro superfici esterne e interne. Outdoor - rifrange la luce, è responsabile del 100% della visione del mondo.

All'interno c'è un sollievo speciale che colpisce la cornea dell'occhio. Spesso, gocce speciali vengono utilizzate per migliorare l'azione del lato interno.

L'intera essenza del lavoro sta nel mutamento temporaneo dello stato della cornea e nella ridistribuzione delle cellule epiteliali con il metodo della pressatura.

Ma, poiché dopo un po 'di tempo le cellule ritornano nella loro posizione originale, è necessario indossare le lenti. Se usi costantemente questi strumenti, la durata dell'azione aumenta.

Termini del servizio

Con un uso corretto e una buona durata del servizio di pulizia è di 1,5-2 anni. Con l'uso frequente è necessario ricordarsi di lavare con un liquido speciale, così come su uso attento. Ogni prossimo paio di obiettivi sarà più economico a causa della selezione rapida e della mancanza di consultazione.

Attenzione! È importante non danneggiare, non agganciare con le unghie la sfera superiore delle lenti. Non usare sapone o altri cosmetici per il lavaggio.

Vale la pena ricordare che fattori come:

  • Utilizzo di lenti e cosmetici allo stesso tempo (molte donne dimenticano di rimuovere il trucco accuratamente durante la notte).

Foto 1. Lavare le lenti in una soluzione speciale è necessario in modo che non si secchino e vengano puliti da polvere e sporco.

  • Danni meccanici e uso continuato (può danneggiare l'occhio). I prodotti difettosi non devono essere indossati, dovrebbero essere sostituiti anche con piccoli graffi. In caso di disturbi, rimuovere immediatamente le lenti e accertarsi della loro integrità.
  • Risciacquo tardivo (se le lenti vengono rimosse per lungo tempo senza liquido speciale, si asciugano e si accumulano microparticelle di polvere e sporco).

Caratteristiche delle lenti notturne per ripristinare la visione

Le lenti per migliorare la visione apparvero negli anni '60 e non erano così popolari. Più tardi, ne è emerso un altro che ha aiutato a correggere la visione di notte per 1-3 giorni.

Dopo il 2000, il metodo di trattamento dell'ipermetropia e della miopia con ortocheratologia divenne molto popolare.

  • la somiglianza con la correzione laser, l'uso notturno consente di regolare la visione per le prossime ore;
  • per le persone con lievi cambiamenti visivi, questa procedura può migliorare la visione per 2 giorni;
  • correzione della miopia anche con - 6 diottrie.

Gli obiettivi notturni sono anche convenienti perché non richiedono una correzione aggiuntiva durante il giorno (non è necessario usare occhiali). Gli oftalmologi notano anche che anche con un'alta sensibilità, non si verificano reazioni allergiche. Un'altra caratteristica importante è la conservazione dell'umidità della cornea. Non si asciugano, non provocano arrossamenti e non intasano le cellule dell'occhio.

Vantaggi e svantaggi

Come con qualsiasi farmaco, la tecnologia più recente e le lenti notturne possono evidenziare vantaggi e svantaggi. Per ogni individuo possono essere i loro.

La ricerca condotta ci consente di migliorare e migliorare la qualità degli obiettivi, oltre a prolungarne la validità.

  • È conveniente rivolgersi a persone che conducono uno stile di vita attivo. Di solito questo metodo di correzione viene utilizzato da atleti, amanti estremi e anche piloti. Gli strumenti di correzione notturna per lungo tempo possono migliorare la qualità della visione e non richiedono farmaci aggiuntivi o occhiali.
  • Per i bambini, questo tipo di correzione della vista è conveniente perché consente di rimanere svegli tutto il giorno successivo senza restrizioni. Per i bambini, questo metodo è disponibile a causa dell'incapacità di eseguire la correzione della visione laser fino a 18 anni. I ricercatori hanno identificato un modello: i bambini non hanno bisogno dell'uso quotidiano di lenti ortocheratologiche. Per un buon risultato, sono sufficienti 3-4 usi a settimana, poiché le lenti notturne hanno un effetto potente.
  • Nessuna reazione allergica.
  • Non aumentare la sensibilità della cornea.
  • Durante il giorno, i tessuti corneali ricevono la giusta quantità di ossigeno.
  • Questo tipo di correzione della vista non secca né irrita gli occhi.

Svantaggi del metodo nell'astigmatismo:

  • In alcuni casi, le lenti a contatto possono causare erosione corneale, arrossamento e gonfiore dell'epitelio superiore.

Foto 2. L'arrossamento della cornea dell'occhio può diventare cronico quando si indossano lenti da notte.

  • L'incapacità di usare durante le malattie infettive della cornea. Eventuali eruzioni cutanee, infezioni, come l'orzo, possono diventare croniche a causa dell'uso di lenti notturne durante la malattia.
  • Per qualsiasi complicazione, cataratta e glaucoma, gli oftalmologi vietano l'uso di tali mezzi per migliorare la vista.
  • Per le persone con cornea secca cronica, tale terapia viene raramente prescritta.

Attenzione! Prima di acquistare e utilizzare, è necessario consultare il proprio medico per evitare complicazioni e conseguenze indesiderate. La selezione richiede molto tempo, il che significa che un tale processo richiede le raccomandazioni corrette del medico e una diagnosi accurata.

astigmatismo e lenti notturne

Benvenuto!
C'è astigmatismo
AutoRefr
OD sph = -0,50 cil 3.00 ax = 167
OS sph = -0.75 cyl 2.25 ax = 8

È possibile ridurlo almeno con l'aiuto di obiettivi notturni che non dovrebbero essere più di 2?

Messaggio aggiunto alle 08:06

E un'altra domanda sull'astigmatismo, ho letto che c'è un modo semplice per controllare se deve guardare le luci di notte, se ci sono raggi, allora è lui, dato che non ho visto nessun raggio. È proprio vero?

Sì, questo è possibile. Ma per ottenere un buon effetto, è necessario selezionare una lente a contatto ortocheratologica individuale per la correzione dell'astigmatismo, calcolata su un programma per computer.
Guidi anche tu una macchina? (effetti alone sono possibili al crepuscolo e di notte)

Sì, questo è possibile. Ma per ottenere un buon effetto, è necessario selezionare una lente a contatto ortocheratologica individuale per la correzione dell'astigmatismo, calcolata su un programma per computer.
Guidi anche tu una macchina? (effetti alone sono possibili al crepuscolo e di notte)

miniature:

Eh, l'ho letto tardi, le lenti non cambieranno comunque, ma come puoi determinare quali sono esattamente? Ci sono delle iscrizioni su di essi in caratteri piccoli, possono aiutare con questo? Posso anche dire che li ho ordinati al dottore delle lenti. È anche possibile che mi sia stato fatto qualcosa per -0.25, ma idealmente ho bisogno di 0.00, ma è impossibile ordinarli.
Dopo aver indossato per una settimana, i dati del rifrattometro sono stati modificati in questo modo:
R
sph +1.25 cyl -1.25 AX 164
L
sph +1.25 cyl -1.25 ax 11
Entrambi gli occhi hanno una nitidezza di 0.8. Due contemporaneamente 1.0

Dopo non aver indossato il secondo giorno di sera
R
sph +1.00 cyl -1.50 AX 166
L
sph +1.00 cyl -1.75 ax 13

Messaggio aggiunto alle 19:31

Ho letto tutto ciò che è scritto sulla lente giusta: 39.50 -0.25 -2.5

Come funzionano le lenti notturne per ripristinare la visione in astigmatismo?

L'astigmatismo si manifesta in una visione distorta del mondo circostante, che può essere basato sulla sfocatura dell'immagine, sulla percezione errata del colore o della forma dell'immagine.

Il metodo più conosciuto per eliminare l'astigmatismo è un'operazione che avviene in un giorno, ma non tutti sono pronti a giacere sul tavolo del chirurgo, quindi i medici prescrivono sempre più lenti da notte. A causa del fatto che tali lenti esibiscono esposizione durante la notte, è possibile non indossare occhiali o lenti da giorno durante il giorno.

Ciò più l'uso di lenti notturne per ripristinare la visione con astigmatismo. Tuttavia, ci sono anche svantaggi di questo metodo, che sta in alcuni effetti collaterali, così come nella probabilità dell'insorgenza del processo infiammatorio. Tra gli svantaggi c'è un considerevole valore monetario.

Lenti notturne per ripristinare la visione con astigmatismo

Indossare occhiali o lenti a contatto durante il giorno non è sempre piacevole e possibile. Ad esempio, si prova una sensazione di disagio mentre si lavora con un computer, mentre si fa sport, rimanendo in strutture polverose.

Nel passatempo di bambini e adolescenti si osservano vari inconvenienti: i rimedi oftalmologici diurni possono interferire con il gioco, la scuola, l'educazione fisica, l'intrattenimento. La posizione di uno dei leader della moderna correzione dei contatti è l'ortocheratologia.

Questo metodo progressivo consiste nell'uso pianificato di lenti a contatto rigide permeabili al gas. In altre parole, i rivestimenti notturni sono utilizzati per la correzione della vista o ortocheratologia, che durante il sonno, a causa della ristrutturazione programmata dell'epitelio corneale, aumentano l'acuità visiva.

Gli apparecchi per l'occhio notturno sono un'alternativa alla chirurgia, un'opportunità di andare senza occhiali per tutto il giorno. Inoltre, si ottiene l'inibizione della miopia progressiva nei bambini e negli adolescenti.

Il fatto che oggi la correzione della vista con l'aiuto delle lenti notturne sia efficace si ottiene con il metodo di prova ed errore dei ricercatori medici. A metà del secolo scorso, gli esperti hanno scoperto che l'uso delle lenti sclerali di vetro è accompagnato da effetti collaterali: la forma della cornea cambia.

Di conseguenza, è nata l'idea di migliorare la visione influenzando la forma della cornea. Il primo design di lenti ortocheratologiche è stato realizzato da PMMA. L'inventore del dispositivo, George Jessen, lo chiamò "ortofocus".

Successivamente, è apparso il termine "ortocheratologia", che ha definito il nome del metodo di trattamento, che era molto diverso da quello che viene utilizzato dai medici nel nostro tempo. L'effetto debole, l'instabilità del risultato, la bassa probabilità di una previsione accurata, la durata del tempo - queste erano le caratteristiche delle lenti notturne all'alba del loro uso.

Fortunatamente, la scienza ha superato gli ostacoli e il metodo rivoluzionario di correzione della visione ha guadagnato il riconoscimento degli oftalmologi del mondo. Un significativo aumento dell'efficienza e della sicurezza dell'ortocheratologia cade negli anni novanta del XX secolo.

Verso la fine degli anni ottanta, fu sviluppata una lente ortocheratologica della cosiddetta geometria inversa. Lo sviluppo appartiene al medico americano Richard Vlodig, che ha usato lenti che avevano un centro più piccolo della periferia.

Questo dispositivo è progettato per ottenere una mappa topografica chiara della cornea - la parte anteriore dell'occhio. Fu alla fine del XX secolo che vennero sviluppati materiali unici, altamente permeabili al gas, che divennero la base delle lenti a contatto rigide.

Infine, è stata aperta la possibilità dell'ortocheratologia durante il sonno, il rifiuto dell'uso di inserti ortocheratologici durante il giorno. Quindi, la correzione della visione attraverso le lenti notturne è diventata un metodo di trattamento riconosciuto dalla medicina mondiale.

Nello spazio post-sovietico, l'ortocheratologia è stata utilizzata attivamente dall'inizio del XXI secolo. Al momento, la tecnica è sicura e prevedibile: consente di ottenere l'acuità visiva desiderata in poche sedute di sonno in tali mezzi correttivi.

Storia dell'ortocheratologia

I primi dati sulla possibilità di cambiare la rifrazione dell'occhio cambiando il profilo della cornea apparvero a metà del 20 ° secolo. Si è notato che dopo un breve utilizzo di lenti rigide con un raggio maggiore di curvatura della cornea, il grado di miopia diminuisce e aumenta, rispettivamente, l'acuità visiva.

Questo effetto della correzione della miopia senza intervento chirurgico e senza indossare mezzi di correzione extraoculare dura diverse ore a causa del temporaneo indebolimento della potenza ottica della cornea nella zona centrale.

Alcuni specialisti attivi nella correzione di tipi complessi di errori di rifrazione hanno tentato di utilizzare questo effetto per correggere la visione dei loro pazienti.

Di particolare rilievo sono le opere di autori come R. J. Morris (RJ Morrison), Kerns (R. L Kerns), in cui ampie (più di 1000 osservazioni) e lunghe (fino a tre anni) osservazioni di pazienti che utilizzano miopia per la correzione di lenti a contatto rigide più piatte.

Tuttavia, la laboriosità del metodo, l'imprevedibilità del risultato della correzione, la breve durata dell'effetto e la mancanza di una spiegazione scientifica del fenomeno, naturalmente, hanno frenato l'interesse degli specialisti e ostacolato lo sviluppo della tecnologia.

Il padre ideologico dell'ortocheratologia è meritatamente considerato come G. Jessen, il quale, per la prima volta nel 1964, introdusse la tecnologia dell'ortofocus al II Congresso internazionale degli specialisti in Contact Correction a Chicago.

Ha proposto di utilizzare lenti rigide con rifrazione zero, ma con un raggio maggiore della cornea della curvatura di base per formare un effetto appiattito della cornea, che ha portato ad una diminuzione della sua potenza ottica.

Lo sviluppo, l'introduzione nella produzione e nella pratica dei cheratotopografi, la creazione di materiali in grado di passare liberamente l'ossigeno, la produzione di lenti a contatto rigide e la realizzazione dell'idea di lenti a geometria inversa hanno dato un nuovo impulso allo sviluppo dell'ortocheratologia.

La visualizzazione dei cambiamenti nel profilo della cornea, la capacità di trasferire l'idea delle lenti ortocheratologiche al formato dell'uso notturno e le realizzazioni dell'effetto rapido (accelerato) e prevedibile della correzione, naturalmente, sono servite come base per lo sviluppo dell'ortocheratologia moderna.

Ufficialmente, l'era dell'ortocheratologia notturna è iniziata nel 2002, quando Paragon (USA) ha ricevuto l'approvazione della FDA per l'uso delle lenti durante la notte. La società ha chiamato la sua metodologia "terapia rifrattiva corneale" (terapia refrattiva corneale, CRT).

Nell'ultimo decennio, sono stati condotti numerosi studi per studiare il principio di azione delle lenti ortocheratologiche, nonché i cambiamenti istologici, istochimici e biochimici che si verificano nella cornea durante la correzione.

Meccanismo di azione

Tali obiettivi sono realizzati con materiali con alta permeabilità all'ossigeno (di solito non inferiore a 100 Barpep). I materiali più popolari sono Boston (100 Barrer a 35 ° C) e paflufcon (marchio CIS) 100) fabbricati da Paragon (145 Barrer a 35 ° C).

Il più permeabile all'ossigeno e perfetto di tutti i materiali moderni è Menicon (145 Barrer a 35 ° C); In Russia, questo materiale è disponibile per le lenti Z-CRT della società Paragon.

Una caratteristica importante delle lenti orgokeratologiche non è solo la permeabilità all'ossigeno del loro materiale Dk, ma anche l'indice di trasmissione dell'ossigeno Dk / t - la capacità del cristallino di condurre ossigeno alla cornea in relazione al suo spessore.

La dk / t è una caratteristica molto importante delle lenti ortocheratologiche, poiché i prerequisiti notturni di ipossia relativa vengono creati a causa della mancanza di diffusione frontale dell'ossigeno dall'atmosfera (condizioni di ipossia fisiologica con una fessura palpebrale chiusa).

Maggiore è la permeabilità all'ossigeno del materiale e più sottile è la lente, maggiore è il livello della sua sicurezza in termini di ipossia indotta. Attualmente, l'ortocheratologia utilizza una lente a geometria inversa di costruzione complessa, con 4-5 zone con diversi rapporti di larghezza e curvatura.

Attualmente, la maggior parte dei ricercatori concordano sul meccanismo dell'azione terapeutica delle lenti ortocloreali, che è la seguente: le lenti cambiano la rifrazione della cornea a causa degli effetti morbidi e misurati delle forze microcapillari create nella profondità delle lacrime sotto la lente.

La presenza di una zona centrale con un grande raggio di curvatura e una zona periferica con un raggio minore di curvatura della lente prevede la ridistribuzione del profilo lacrimale sottostante con uno strato più sottile al centro e uno più spesso nella parte paracentrale della lente.

Il fluido tende a uno stato di equilibrio, che crea una pressione positiva del microcapillare nel centro e una pressione negativa nella parte adiacente. La pressione microcapillare agisce sulla cornea, appiattendo la sua zona centrale e indebolendo così la rifrazione dell'occhio in dosi.

Numerosi studi istologici e istochimici sugli animali, così come i dati provenienti dalla microscopia confocale della cornea umana, hanno dimostrato che l'appiattimento della parte centrale della cornea si verifica a causa del suo assottigliamento all'interno dell'epitelio.

Tuttavia, non vi è stato alcun cambiamento significativo nei processi di glicolisi e idrolisi, che indica l'assenza di un'ipossia pronunciata e l'infiammazione.

Correzione della vista nei bambini

Gli obiettivi notturni come metodo di correzione della vista hanno una serie di vantaggi per i bambini. In alternativa alla correzione della miopia e dell'ipermetropia nei bambini, l'oftalmologia moderna offre un nuovo metodo: la terapia refrattiva con lenti notturne Paragon CRT 100.

In caso di correzione dell'ipermetropia, l'affaticamento dell'occhio viene rimosso, la visione si sviluppa in presenza di ambliopia ("occhio pigro") e la tendenza allo strabismo viene eliminata. La terapia refrattiva arresta lo sviluppo della miopia nei bambini a causa dello sviluppo efficace e persistente delle riserve di accomodazione e della prevenzione stabile dello spasmo di alloggio.

Fino ad ora, i tentativi di affrontare lo spasmo e sviluppare le riserve di alloggio sono stati effettuati con l'aiuto di percorsi di trattamento hardware per i muscoli oculari, cycloplegies periodici (rilassamento dei muscoli oculari mediante instillazione di colliri speciali e che porta a pupille dilatate e deficit visivi vicini per lungo tempo).

L'effetto di tali misure è temporaneo, i tempi e i costi di disagio sono notevoli. La terapia refrattiva sviluppa la vista, allevia l'affaticamento e la tensione muscolare nei bambini con ipermetropia.

Grazie alla correzione completa e adeguata elimina la necessità di aumentare la tensione di messa a fuoco dei muscoli degli occhi, l'alta visione per tutto il giorno (e nelle lenti e senza di essi) consente di sviluppare la visione e prevenire lo sviluppo dello stato di "occhi pigri".

Le condizioni del lavoro fisiologico dei muscoli dell'occhio eliminano le cause dello strabismo nei bambini con ipermetropia. L'uso di obiettivi notturni porta un effetto stabile. Dopotutto, l'occhio del bambino non si allena 10 minuti al giorno, ma funziona nella modalità corretta tutto il giorno.

In questo caso, il bambino conduce un normale stile di vita attivo e non trascorre il tempo visitando ospedali e trattamenti hardware. Le lenti da notte hanno una serie di vantaggi per i bambini:

  • La terapia refrattiva (lenti per uso notturno) elimina tutti i limiti durante la veglia associati all'utilizzo di occhiali e lenti a contatto ordinarie.
  • Puoi correre, saltare, nuotare, stropicciare gli occhi, ecc. Questo è molto importante per i bambini che sono abituati a uno stile di vita attivo e non capiscono a causa della loro età, che minaccia di violare le regole per indossare le lenti a contatto.
  • I bambini, di norma, trascorrono la notte a casa e sono sotto il controllo dei genitori, il che garantisce l'uso tempestivo e appropriato della terapia refrattiva.
  • Le lenti notturne Paragon CRT 100 hanno una permeabilità al gas del 100%, perché fatto di uno speciale materiale brevettato e quindi non causa la fame di ossigeno della cornea.
  • Rimossi i problemi psicologici dei bambini associati con gli occhiali.
  • I bambini e gli adolescenti non possono eseguire la correzione della visione laser a 18-20 anni.

Qual è il pericolo di indossare le lenti?

Tuttavia, oltre ai vantaggi degli obiettivi notturni hanno i loro significativi svantaggi. Come qualsiasi altro tipo di correzione della visione da contatto, le lenti notturne possono causare complicazioni (ad esempio, edema corneale, colorazione centrale e periferica dell'epitelio, erosione, ipoglicemia, ipercorrezione, complicanze infettive o allergie tossiche).

Pertanto, per evitare questo, è necessario visitare un oftalmologo a scopo preventivo almeno una volta ogni sei mesi. In caso di sintomi negativi, consultare immediatamente un medico.

La condizione principale per la prevenzione delle malattie infettive che si verificano quando si indossano lenti da notte è la conformità con gli standard igienici. Le lenti notturne richiedono una cura regolare e adeguata, così come le lenti diurne.

In generale, l'ortocheratologia è una procedura non chirurgica sicura se le condizioni per indossare e curare le lenti sono seguite correttamente. Tuttavia, è inaccettabile usare lenti da notte per i pazienti che hanno le seguenti controindicazioni:

  1. infiammazione o infezione della cornea;
  2. sindrome dell'occhio secco grave;
  3. cheratocono o cheratoglobus; cataratta, glaucoma; astigmatismo corneale 1.75 e diottrie superiori;
  4. varie malattie della palpebra, rigidità della palpebra superiore;
  5. lagoftalmo;
  6. ridotta sensibilità corneale; reazione allergica dell'occhio al materiale con cui sono realizzate le lenti o ai componenti chimici dei prodotti per la cura delle lenti;
  7. varie lesioni o anomalie dell'occhio che colpiscono la cornea, la congiuntiva o le palpebre.

Esistono anche i seguenti criteri di selezione del paziente per una procedura ortocheratologica:

  • età 10-40 anni;
  • piccolo spessore della cornea, a causa della quale è impossibile effettuare la chirurgia refrattiva.

Gli effetti negativi delle lenti da notte possono anche manifestarsi in disturbi visivi associati a un cambiamento di curvatura nella zona centrale della cornea. Tali violazioni si verificano anche molto frequentemente negli interventi refrattivi e la causa del loro verificarsi è l'astigmatismo irregolare e un diametro piccolo della zona di appiattimento nel centro di costo.

Tuttavia, questi disturbi sono temporanei e, di regola, vengono ripristinati dopo aver interrotto l'uso degli obiettivi notturni.

Efficienza di applicazione

Le preoccupazioni dei pazienti circa l'uso delle lenti notturne sono associate principalmente alla pressione sulla cornea e al suo ulteriore appiattimento. Ma un tale risultato non consente un sottile strato di lacrime, che è sotto la lente e impedisce il contatto diretto con l'epitelio corneale.

Limitare il tempo trascorso in tali dispositivi (7-8 ore) aiuta a prevenire l'ipossia corneale. Abbastanza spesso, si verifica un'infiammazione della cornea causata da microbi. Stiamo parlando di cheratite microbica, durante la quale può essere accompagnata da un significativo deterioramento dell'acuità visiva.

In questo caso, la maggior parte delle infiammazioni è provocata dal paziente stesso, gestendo in modo errato le lenti. È vietato l'uso di inserti ortocheratologici durante la malattia, per aumentare indipendentemente il periodo di utilizzo.

Dovrebbe essere periodicamente controllato da uno specialista, seguire rigorosamente le regole per l'elaborazione dei prodotti pertinenti. In generale, come con qualsiasi altro metodo di trattamento, in questo caso, è necessario essere attenti e attenti. L'effetto è valsa la pena.

A causa delle lenti ortocheratologiche, le cellule dell'epitelio corneale vengono ridistribuite. La struttura della cornea e l'integrità dei suoi strati non vengono violati. Ma allo stesso tempo, le forze idrauliche agiscono attraverso lo strato lacrimale, che contribuisce all'appiattimento delle cellule superficiali nel centro della cornea.

Quindi c'è un appiattimento misurato al centro e un leggero aumento della curvatura della cornea intorno alla zona ottica. Questo effetto è sufficiente per mantenere l'acuità visiva per tutto il giorno. Alcuni disturbi si verificano quando gli occhi sono aperti, in particolare durante i movimenti di ammiccamento.

Ma la differenza tra le lenti notturne - l'uso durante il sonno. Quando gli occhi sono chiusi, non ci sono disagi. E le fate degli occhi - lenti notturne - sono in questo momento al lavoro, in modo che al mattino ci sia la vista dell'aquila!

Controindicazioni per l'uso di lenti da notte

Il successo, l'efficacia e la sicurezza delle lenti ortocheratologiche richiedono la corretta selezione dei pazienti e la conoscenza delle controindicazioni. Questi ultimi includono:

  1. malattie infiammatorie del segmento anteriore dell'occhio: congiuntivite, cheratite, scleriti, uveite;
  2. ostruzione dei dotti lacrimali, dacriocistiti;
  3. lagoftalmo;
  4. malattie distrofiche corneali;
  5. cheratocono, cheratoglobus, deviazioni estreme nella curvatura centrale della cornea (meno di 40.00 diottrie e più di 47.00 diottrie).

Una controindicazione relativa alla correzione ortocheratologica sono alcune malattie comuni e sistemiche che possono potenzialmente aumentare i rischi di complicanze durante l'uso delle lenti. Come con qualsiasi tecnica di contatto, la correzione ortocheratologica può avere complicanze.

I più frequenti e specifici per l'ortocheratologia sono la sottocorrezione e la formazione dell'astigmatismo indotto.

Le ragioni di queste complicanze sono la selezione errata delle lenti (insufficiente profondità sagittale della lente e l'incongruenza del diametro della lente con le dimensioni della cornea può portare allo spostamento dell'obiettivo, alla rottura delle forze microcapillari sotto la lente e allo spazio lacrimale).

La scelta impropria della lente, accompagnata da perdita della sua concentrazione e stabilità, può portare a epitelio- patia di diversa gravità. Certamente, la probabilità di epitelio- patia aumenta con l'uso di lenti meno permeabili all'ossigeno e più spesse.

È noto che quando la permeabilità all'ossigeno del materiale è 80 Barrer. l'epitelioidosi mattutina si verifica nel 22% degli utilizzatori di lenti e a 100 Barrer nell'11%. Ecco perché la questione della qualità delle lenti ortocheratologiche è la pietra angolare della correzione sicura.

L'epiteliopatia, che porta a un cambiamento nella densità dello strato superficiale dell'epitelio e all'interruzione della sua barriera e delle sue funzioni protettive, in combinazione con l'inosservanza delle regole di igiene e cura per le lenti, può portare allo sviluppo della cheratite.

È noto che la contaminazione dei batteri sulla superficie delle lenti rigide permeabili ai gas è molto inferiore rispetto alla superficie delle lenti morbide. Al 45 ° Congresso europeo di Contactology sono state fornite statistiche ufficiali sulla frequenza della cheratite per vari tipi di correzione della visione da contatto.

Pertanto, l'incidenza di casi di cheratite su 10.000 con lenti a contatto rigide era 1,2; lenti in silicone idrogel per indossare durante il giorno - 11,9; lenti in silicone idrogel di lunga durata - 25.4; lenti per occhiali da giorno idrogel - 11.0; Lenti in silicone idrogel di lunga durata - 19.5.

Una revisione della letteratura disponibile indica che le ragioni principali per lo sviluppo della cheratite erano la violazione delle regole per l'uso delle lenti (in particolare, indossando un paio di lenti OK per più di 1 anno) e l'uso di lenti ortocheratologiche con elevati gradi di miopia.

L'osservanza delle regole di igiene e cura delle lenti è la più critica per l'uso sicuro delle lenti ortocheratologiche, pertanto, un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta al problema di educare i pazienti alle regole di funzionamento sicuro delle lenti e di manipolarle e monitorare l'osservanza delle visite dal medico.

Vantaggi e svantaggi di questo metodo

Come ogni metodo medico, la correzione della vista con lenti notturne non è per tutti. In generale, tale trattamento è indicato per i pazienti di età compresa tra 7 e 40 anni con miopia fino a -6 diottrie e astigmatismo fino a -1,5 diottrie (ma anche la miopia più elevata può essere superata con l'aiuto di liner notturni).

Tali dispositivi oftalmici svolgono un ruolo speciale nel processo di monitoraggio della progressione della miopia nei bambini. L'uso di lenti ortocheratologiche per correggere la miopia riduce la progressione della miopia di 2-3 volte secondo la rifrattometria e 3-4 volte secondo l'ecografia dell'occhio.

L'analisi comparativa è stata eseguita con bambini che usano occhiali, lenti a contatto morbide o dure. L'inibizione della progressione della miopia attraverso l'ortocheratologia è una direzione promettente nell'oftalmologia, che oggi si trova nello spazio di ricerca corrente.

I medici votano anche per questo metodo nei seguenti casi:

  • miopia progressiva nei bambini e negli adolescenti;
  • l'incapacità di eseguire la chirurgia refrattiva per un paziente adulto a causa di fattori oggettivi o soggettivi;
  • requisiti professionali che escludono la possibilità per il paziente di indossare lenti a contatto o occhiali (sport, servizio militare, veicoli di guida, ecc.).

La medicina si oppone alle lenti notturne in tali circostanze:

  1. cheratite, congiuntivite, cioè malattie infiammatorie della cornea;
  2. cheratocono e cheratoglobus (malattie degenerative non infiammatorie della cornea);
  3. astigmatismo corneale superiore a 1.75D;
  4. sindrome dell'occhio secco;
  5. malattie infiammatorie croniche delle palpebre: blefarite, meibomeite, chalazions;
  6. l'incapacità di rispettare i requisiti in materia di igiene, trattamento delle lenti, visite di controllo al medico.

Ora parliamo dei pro e dei contro delle lenti. I punti positivi sono ovvi:

  • Buona visione senza occhiali e lenti a contatto durante il giorno.
  • Completa reversibilità del metodo (non ti piace, non indossarlo più, cammina con gli occhiali o le normali lenti del giorno).
  • La possibilità di combinare con altri metodi (se domani in piscina, dormire in lenti notturne, e dopodomani, andare al solito giorno).
  • Durata di vita sufficientemente lunga: una lente a contatto di una notte è sufficiente per un anno e mezzo di utilizzo.
  1. Una selezione lunga e costosa - senza consultare un oftalmologo, se non uno, è necessario un esame approfondito e una diagnosi completa. Ci sono diversi passaggi per l'esame corretto:
  2. intervista, raccolta di anamnesi, rilevamento di controindicazioni, esame oftalmologico standard, esame della cornea (cheratotopografia), selezione di una lente di calcolo, ispezione della misura, valutazione dei risultati di fitting, istruzioni.
  3. Visite periodiche a un oftalmologo per valutare l'efficacia del trattamento (circa una volta ogni 3-4 mesi), le condizioni dell'occhio, la necessità di una sostituzione tempestiva delle lenti.
  4. Il costo delle lenti stesse (dipende in gran parte dal grado di miopia, dalla presenza di astigmatismo, dal produttore). Insieme con l'ispezione e materiali di consumo - da 20 mila rubli. Plus materiali di consumo per la cura e la pulizia delle lenti.
  5. La sensazione di un corpo estraneo sull'occhio - le lenti sono piuttosto dure, prima di addormentarti, puoi provare disagio, specialmente nel periodo della dipendenza.
  6. Possibili complicanze: congiuntivite microbica e allergica, cheratite, ulcere corneali (è comunque necessario usarle di notte quando il film lacrimale non lava così attivamente l'occhio).

Effetti collaterali dell'ortocheratologia

Con l'uso frequente di lenti correttive notturne, sono possibili effetti collaterali quali:

  • infiammazione della cornea;
  • probabilità di miopia progressiva nei pazienti;
  • il verificarsi di una reazione allergica non è sulle lenti stesse, ma sulla soluzione per lavarle.

Gli effetti collaterali si verificano più spesso quando l'uso non è corretto. Ad esempio, durante l'installazione cadono piccole particelle di polvere o sporcizia, oltre a danni minori alle lenti stesse. Gli effetti indesiderati possono verificarsi con obiettivi selezionati in modo non corretto. Di solito sono spiacevoli sensazioni e grave secchezza della cornea.

Suggerimenti per la selezione

La selezione delle lenti notturne viene effettuata solo da uno specialista in ortocheratologia. Esaminando il paziente, il medico esegue le seguenti procedure diagnostiche:

  1. Cheratometria. Questa è una valutazione della curvatura della superficie anteriore della cornea, che viene eseguita per abbinare correttamente le lenti e determinare il loro potere ottico, per diagnosticare il cheratocono.
  2. topografia corneale. Questo è uno studio della cornea per ottenere una mappa topografica (cheratotopogrammica) della superficie anteriore della cornea. Con questo metodo, viene investigato il potere di rifrazione della cornea.
  3. Chiarimento con il paziente della presenza di controindicazioni mediche per l'uso di lenti notturne.

Solo dopo che lo specialista in ortocheratologia ha effettuato tutte le procedure diagnostiche necessarie è possibile procedere alla selezione delle lenti notturne. Per ottenere il miglior effetto da questo metodo di correzione della vista, potresti dover passare un sacco di paia di lenti notturne.

Di norma, dopo la prima notte di utilizzo, non si notano miglioramenti evidenti dell'acuità visiva. Per ridurre il grado di miopia di 2-3 diottrie, è necessario utilizzare lenti da notte per almeno due settimane.

Inizialmente, nei primi giorni di utilizzo, si possono osservare disturbi visivi sotto forma di immagini sfocate, piccoli raddoppiamenti, accecanti da diverse fonti di luce.

Se questi effetti collaterali non passano per un lungo periodo di tempo, le lenti notturne dovrebbero essere sostituite con altre, più adatte, oppure non è più necessario correggere la visione notturna.

Consigli per l'uso

Servire lenti notturne (nonché permeabili ai gas) con la cura appropriata da 1 anno a 1,5 anni. Il periodo consigliato è di 1 anno. Prendersi cura di loro è più facile e più economico rispetto alle lenti morbide. Sono più difficili da rompere (piuttosto, spezzano), non hanno paura di asciugarsi, ma possono essere graffiati.

Dopo un periodo di stabilizzazione (2-3 mesi), è possibile indossare lenti non tutte le sere (di solito il paziente stesso sceglie la modalità di indossamento). Almeno una volta ogni sei mesi, è necessario venire al nostro Centro, dove gli specialisti valuteranno le condizioni delle lenti e degli occhi gratuitamente, oltre a effettuare una pulizia professionale delle lenti per prolungare la loro vita.

Tuttavia, tali visite sono necessarie quando si indossano lenti. Il rischio di indossare lenti notturne selezionate professionalmente è significativamente inferiore rispetto alla tradizionale correzione del contatto. Le lenti da notte hanno un diametro molto più piccolo rispetto al solito morbido, che contribuisce ad un buon scambio di lacrime e nutrizione della cornea.

Durante la normale correzione del contatto, la cornea viene isolata dall'aria atmosferica per tutto il giorno (2/3 giorni), quindi "riposa" di notte, quando l'ossigeno penetra attraverso le palpebre chiuse 3 volte peggio. Si scopre che quasi tutto il giorno e la notte soffre di mancanza di ossigeno!

Le lenti notturne hanno 3-4 volte più permeabilità all'ossigeno del materiale, quindi anche con gli occhi chiusi la cornea riceve abbastanza ossigeno. Allo stesso tempo, nei prossimi 2/3 giorni, riposa dalle lenti. Quando si indossano lenti da notte, è necessario attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  • Le lenti da notte sono controindicate durante le malattie che sono accompagnate da febbre alta (malattia respiratoria acuta, tonsillite e altri). Ciò è dovuto al rischio di complicazioni dovute a una diminuzione dell'immunità generale e locale.
  • Se si avverte fastidio durante l'uso di lenti da notte, lacrimazione, dolore o prurito, le lenti devono essere rimosse e lavate a fondo: se questi sintomi non scompaiono dopo aver indossato le lenti, le lenti non possono più essere indossate poiché possono causare lesioni alla cornea. Successivamente, questa lesione può causare una complicanza così grave come la cheratite. Se compaiono questi sintomi, dovresti contattare il tuo oftalmologo.

Se compaiono sintomi come lacrimazione, fotofobia, arrossamento degli occhi, dolore, è necessario rimuovere le lenti e consultare un oftalmologo il prima possibile. Questo può essere sintomi di cheratite.

Come indossare queste lenti?

È necessario indossare lenti ogni notte o durante la notte. Le caratteristiche del periodo di utilizzo delle lenti sono selezionate individualmente da un oftalmologo. Indossare lenti è necessario secondo le seguenti istruzioni:

  1. Lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone prima di indossare l'obiettivo, sciacquare bene e asciugare con un tovagliolo di carta o un asciugamano privo di lanugine. L'igiene delle mani è importante per mantenere gli occhi sani.
  2. Indossare un obiettivo per sedersi a un tavolo di fronte a uno specchio. Devi iniziare con l'obiettivo giusto, in modo da non confonderli. Se sei mancino, quindi iniziare con l'occhio sinistro. Non ci sono tali requisiti speciali, la cosa principale è non confondere gli obiettivi l'uno con l'altro.
  3. Per mettere un obiettivo su di esso è necessario tirarlo fuori dalla soluzione e metterlo sul pad dell'indice della mano destra. O usare una pipetta speciale.
  4. La palpebra inferiore deve essere tolta con il dito medio della mano destra e la palpebra superiore con il dito indice della mano sinistra.
  5. Tenendo gli occhi di fronte a te, devi portare la lente negli occhi e toccarla con il bulbo oculare.
  6. Se ritieni che l'obiettivo non sia vestito correttamente, devi centrarlo. Di norma, se la lente è vestita in modo non corretto, si verifica uno strappo e si manifesta una scarsa visione. In questo caso, è necessario aprire l'occhio e controllare la posizione dell'obiettivo. Dopo aver trovato l'obiettivo, guarda nella direzione opposta.

Quindi, chiudi la palpebra e muovila delicatamente al centro con il dito, ruotando lentamente l'occhio verso di te. Al mattino, rimuovendo l'obiettivo, è necessario osservare le seguenti regole:

  • Prima di rimuovere le lenti, è necessario prima instillare ciascun occhio con speciali gocce idratanti. Questo è necessario per garantire la mobilità delle lenti. Nel caso in cui l'obiettivo non sia sufficientemente mobile, è necessario gocciolare nuovamente l'occhio, batter ciglio e asciugare facilmente l'occhio con le dita attraverso la palpebra chiusa.
  • Il dito medio della mano destra dovrebbe sollevare la palpebra superiore e il dito indice della mano sinistra - la parte superiore.
  • Per rimuovere gli obiettivi notturni con un estrattore speciale. È necessario serrare tra l'indice e il pollice e portare perpendicolarmente alla superficie dell'occhio e premerlo delicatamente sull'obiettivo. Catturare l'obiettivo è necessario tirarlo e metterlo in un contenitore con una soluzione.

Pulizia degli obiettivi notturni

Un passo importante nella cura delle lenti notturne è la loro pulizia. Per la pulizia degli obiettivi notturni con soluzioni speciali raccomandate da oftalmologi. Dopo aver rimosso è necessario far cadere il detergente sulla lente e strofinare con la punta delle dita per un minuto.

Come un detergente, puoi usare lo shampoo. Soprattutto con attenzione è necessario pulire l'interno dell'obiettivo. Tuttavia, bisogna fare attenzione, poiché tali lenti sono piuttosto fragili. Dopo aver pulito l'obiettivo con un detergente, sciacquarlo accuratamente con acqua tiepida e metterlo in un contenitore con una soluzione.

Non dimenticare di cambiare periodicamente la soluzione in modo che i batteri non si riproducano in essa. Salverà gli occhi dall'infezione con ogni sorta di infezione. È necessario prestare attenzione quando si maneggiano obiettivi notturni. Non possono essere lasciati cadere su superfici dure, così come toccare con le unghie, poiché ciò causa graffi e scheggiature.

Se le lenti sono danneggiate, devono essere sostituite. Il contenitore per lenti da notte deve essere cambiato ogni 3 mesi, l'estrattore - una volta in 6 mesi. Non permettere lo sviluppo di funghi nel contenitore. Inoltre, è necessario ricordare che la vita delle lenti, di norma, non più di un anno. Dopo questo periodo, devono essere sostituiti.

Più Sulla Visione

Congiuntivite - foto, segni, sintomi e trattamento della congiuntivite negli adulti

La congiuntivite (congiuntivite colloquiale) è una lesione infiammatoria eziologica della congiuntiva, la membrana mucosa che ricopre la superficie interna delle palpebre e della sclera....

Cause e trattamento del calazio nei bambini

Su Internet e fonti letterarie possono essere trovati e altri nomi della malattia. La malattia è spesso chiamata halazion o choleziona. Tutte queste parole denotano la stessa patologia....

Sintomi, trattamento e cause della demodicosi nell'uomo

La demodecosi palpebrale umana (blefarite demodectica) è una malattia parassitaria che causa il segno demodex (Demodex folliculorum), noto anche come acne zheleznitsa....

Istruzioni per l'uso della soluzione di ioduro di potassio

La soluzione di ioduro di potassio si riferisce ai mezzi che hanno un effetto antisettico. È usato per trattare varie malattie e anomalie associate all'organo visivo....