Occhi muscolari

Iniezioni

Per una visione chiara e chiara, oltre al lavoro coordinato del bulbo oculare, sono necessari i muscoli oculari. La loro innervazione è dovuta a un gran numero di contatti nervosi, rendendo possibile eseguire movimenti precisi quando si considerano oggetti che si trovano a distanze diverse. Il lavoro di sei muscoli (4 di loro sono obliqui e due diritti) è fornito da tre nervi cranici.

È attraverso le fibre muscolari che possiamo dirigere i nostri occhi su, giù, a sinistra, a destra o chiudere gli occhi quando si lavora a distanza ravvicinata. Diversi gruppi muscolari ci permettono di vedere immagini chiare con un alto grado di sicurezza. In questo articolo parleremo in dettaglio della struttura muscolare degli organi della visione. Considera la sua funzione, l'anatomia e le possibili patologie.

Struttura anatomica

I muscoli esterni dell'occhio si trovano all'interno dell'orbita e sono attaccati al bulbo oculare. Con i loro tagli, l'organo visivo si trasforma, dirigendo l'occhio nella giusta direzione. In misura maggiore il lavoro del sistema muscolare è regolato dal nervo oculomotore. Tutti i muscoli degli occhi iniziano circondati dall'apertura del nervo ottico e dalla fessura orbitale superiore.

A seconda delle caratteristiche dell'attaccamento e del movimento, le fibre muscolari dell'occhio sono divise in diritte e oblique. Il primo gruppo va in avanti:

  • interno (mediale);
  • esterno (laterale);
  • top;
  • inferiore.

Il retto esterno fornisce il giro dell'occhio al tempio. A causa della riduzione della retta interna - forse la direzione di guardare al naso. I muscoli diritti superiori e inferiori aiutano l'occhio a muoversi verticalmente e verso l'angolo interno.

I restanti due muscoli (superiore e inferiore) hanno una direzione obliqua del tratto e sono attaccati al bulbo oculare. Eseguono azioni più complesse. Il muscolo obliquo superiore abbassa il bulbo oculare e lo gira verso l'esterno, mentre l'obliquo inferiore si alza e si ritrae verso l'esterno. I movimenti oculari dipendono dalle caratteristiche dell'attaccamento delle fibre muscolari striate.

Alla fine dell'articolo parleremo dei nervi che innervano i muscoli dell'apparato visivo:

  • a forma di blocco - obliquo superiore;
  • scarico - dritto laterale;
  • oculomotore - tutto il resto.

Il sistema muscolare esterno include anche un muscolo che solleva la palpebra superiore e un muscolo circolare. Il muscolo circolare dell'occhio (radiale) è un piatto che copre l'ingresso dell'orbita. Va in giro per l'intera circonferenza dell'occhio. La sua funzione principale è quella di chiudere le palpebre e la protezione degli occhi. Consiste di tre parti principali:

  • secolare - responsabile della chiusura delle palpebre;
  • orbitale - con spasmi involontari provoca la chiusura degli occhi;
  • lacrimale - espande il sacco lacrimale e rimuove il liquido.

Se questo muscolo viene distrutto, il blefarospasmo può svilupparsi. Le contrazioni oculari involontarie possono durare da pochi secondi a pochi minuti. Loftalm è anche chiamato "occhio di lepre". A causa della paralisi delle fibre muscolari, la fessura palpebrale non si chiude completamente. Le patologie di cui sopra sono caratterizzate dall'aspetto dei seguenti sintomi: eversione e rilassamento della palpebra inferiore, spasmi a scatti, secchezza, fotofobia, gonfiore, lacrimazione.

I muscoli interni dell'occhio includono:

  • muscolo ciliare;
  • allievo costrittore muscolare;
  • muscolo che espande la pupilla.

Il sistema muscolare regola l'organo visivo per visualizzare gli oggetti. Con il loro aiuto, le palpebre si aprono e si chiudono. Grazie alla visione volumetrica e luminosa, una persona percepisce pienamente il mondo circostante. Il lavoro ben coordinato di questo sistema è possibile grazie a due fattori:

  • corretta struttura muscolare;
  • innervazione normale.

patologie

Eccezionalmente con il corretto funzionamento del meccanismo oculomotore, l'apparato visivo sarà in grado di realizzare tutte le sue funzioni. Qualsiasi deviazione nel lavoro delle fibre muscolari è irto di funzioni visive compromesse e lo sviluppo di pericolose patologie.

Molto spesso, il meccanismo oculomotore soffre dei seguenti fenomeni:

  • Miastenia. La debolezza delle fibre muscolari non consente loro di muovere adeguatamente i bulbi oculari.
  • Paresi o paralisi. Manifestato sotto forma di lesione strutturale della struttura neuromuscolare.
  • Spasmo. È espresso in eccessiva tensione muscolare.
  • Strabismo - strabismo.
  • Miosite - infiammazione delle fibre muscolari.
  • Anomalie congenite (aplasia, ipoplasia).

Le malattie del sistema muscolare causano la comparsa di tali sintomi spiacevoli:

  • Diplopia - raddoppiando l'immagine.
  • Nistagmo: movimento involontario dei bulbi oculari. In altre parole, l'occhio si contrae.
  • Dolore alle orbite.
  • Perdita di un movimento degli occhi o di un altro.
  • Vertigini.
  • Cambia la posizione della testa.
  • Mal di testa.

miosite

I muscoli esterni del bulbo oculare possono infiammarsi allo stesso tempo. Questa è una malattia rara in cui un organo visivo soffre di solito. Molto spesso, uomini giovani o di mezza età soffrono di miosite. A rischio sono le persone la cui attività professionale comporta una lunga permanenza in posizione seduta.

La miosite può svilupparsi a causa dei seguenti motivi:

  • malattie infettive;
  • invasioni elmintiche;
  • intossicazione del corpo;
  • postura scorretta mentre sul posto di lavoro;
  • carichi visivi di lunga durata;
  • traumi;
  • ipotermia;
  • stress mentale.

Il dolore acuto e l'intensa debolezza muscolare accompagnano la malattia. L'aumento del dolore si verifica durante la notte e quando le condizioni meteorologiche cambiano. Possono anche apparire leggeri gonfiori e arrossamenti della pelle. I pazienti si lamentano di lacrimazione e fotofobia.

Più fibre muscolari sono coinvolte nel processo patologico, più forti sono i muscoli addensati. Questo si manifesta sotto forma di esoftalmo o sporgenza del bulbo oculare. Nella miosite, l'organo visivo è doloroso e limitato nella mobilità. Il trattamento della malattia comprende tutta una serie di misure terapeutiche, tra cui la terapia fisica, l'educazione fisica, il massaggio, la dieta e l'uso di droghe.

miastenia

La base dello sviluppo della miastenia è l'esaurimento neuromuscolare. La patologia colpisce più spesso i giovani di età compresa tra i venti ei quaranta. La debolezza muscolare degli organi ottici è una malattia autoimmune. Ciò significa che il sistema immunitario inizia a produrre anticorpi contro i suoi stessi tessuti.

La miastenia è caratterizzata da un decorso ricorrente o progressivo. La forma dell'occhio si manifesta con la debolezza delle palpebre e dei muscoli.

Le cause esatte della malattia sono ancora sconosciute. Gli scienziati suggeriscono che il ruolo principale nell'insorgenza della miastenia grave è di fattori ereditari. Quando raccolgono la storia del paziente, spesso risulta che uno dei parenti di sangue ha sofferto dello stesso disturbo.

Tra i sintomi della patologia in primo piano tale:

  • visione doppia;
  • visione sfocata degli oggetti;
  • alterata funzione motoria e rotatoria dei muscoli oculari;
  • omissione delle palpebre.

Per alleviare il disagio, si consiglia ai pazienti di indossare occhiali scuri in piena luce. Un nastro adesivo speciale può essere utilizzato per tenere i coperchi. Per prevenire diplopia (visione doppia), una benda viene applicata a un organo visivo. È indossata alternativamente su uno e l'altro occhio.

Spasmo di alloggio

Normalmente, gli organi di visione si adattano e mostrano chiaramente immagini a distanza ravvicinata e lunga. La messa a fuoco dell'occhio è regolata dal muscolo ciliare. In caso di violazioni nel suo lavoro, si forma uno spasmo di accomodamento - una patologia in cui una persona non può vedere chiaramente gli oggetti a distanze diverse.

La malattia è anche chiamata falso miopia o sindrome dell'occhio stanco. Per la visualizzazione delle immagini in lontananza, l'obiettivo si rilassa e per una visione chiara degli oggetti vicini, le tensioni. In caso di spasmo di alloggio, il rilassamento della lente non si verifica, motivo per cui la qualità della visione è lontana.

La causa principale dello sviluppo della patologia è il sovraccarico visivo. L'affaticamento si sviluppa per una serie di motivi:

  • lettura regolare di libri in condizioni di scarsa illuminazione;
  • nessuna interruzione quando si lavora con piccoli dettagli o al computer;
  • lavoro continuo, che implica la massima concentrazione della vista;
  • mancanza di sonno

La manifestazione di alloggio si manifesta sotto forma di miopia, dolore periodico agli occhi e aumento della fatica. I pazienti lamentano sensazione di bruciore, crampi, arrossamento, vertigini e sensazione di secchezza. Man mano che la patologia progredisce, gli occhi cominciano a stancarsi anche in assenza di un complesso lavoro visivo. Gradualmente ridotta acuità visiva.

Il trattamento dello spasmo da alloggio comporta misure complesse. Oltre alla terapia conservativa, vengono utilizzate tecniche hardware e ginnastica. I medici prescrivono colliri per rilassare il muscolo ciliare: Midriacil, Cyclomide, Atropine. Per espandere la pupilla, stimolare la circolazione del fluido intraoculare e rafforzare il muscolo ciliare, vengono prescritte le gocce di Irifrin.

Contemporaneamente a tali preparazioni, vengono prescritti complessi vitaminici e preparati per idratare la mucosa dell'occhio. Alleviare lo spasmo contribuisce al massaggio del collo.

Strabismo (strabismo)

Questo è un deficit visivo in cui uno o entrambi gli occhi si discostano dal punto di fissazione. Lo strabismo si trova in bambini e adulti.

Lo strabismo non è un difetto estetico. La base della patologia è la violazione della visione binoculare. Ciò significa che una persona non può determinare correttamente la posizione di un oggetto nello spazio. La malattia influisce negativamente sulla qualità della vita.

Normalmente, un'immagine degli oggetti è fissata nella parte centrale degli organi visivi. Successivamente, l'immagine di ciascun occhio viene trasmessa al cervello. Lì, questi dati sono combinati, il che fornisce una visione binoculare completa.

Quando lo strabismo, il cervello non può collegare le informazioni che riceve dagli occhi destro e sinistro. Per proteggere una persona dalla scissione, il sistema nervoso ignora semplicemente il segnale dall'organo visivo danneggiato. Ciò causa una diminuzione dell'attività funzionale dell'occhio strabico.

Per provocare lo sviluppo della patologia possono questi motivi:

  • fantasma della cornea;
  • annebbiamento della lente;
  • cambiamenti degenerativi nella macula;
  • ferite alla testa;
  • forte spavento;
  • affaticamento visivo;
  • malattie del cervello;
  • processi infettivi di organi ENT;
  • distacco della retina.

L'occhio incrociato provoca limitazioni nella mobilità del bulbo oculare. Il paziente non è in grado di vedere l'immagine tridimensionale. Gli oggetti sono doppi negli occhi. I pazienti si lamentano di vertigini. C'è una caratteristica inclinazione della testa nella direzione dell'organo danneggiato e lo strabismo.

Puoi correggere la tua vista con l'aiuto di occhiali o lenti a contatto appositamente selezionati. I dispositivi prismatici possono alleviare la tensione muscolare e ripristinare la qualità della visione.

Il trattamento ortopedico prevede l'imposizione di una benda speciale su un occhio sano. Questa sarà una buona stimolazione dell'organo visivo danneggiato. Nei casi più gravi, è indicata la chirurgia.

Esercizi per rafforzare

Perché gli occhi fanno male? Le cause del dolore possono essere associate allo sviluppo di malattie oftalmiche o problemi con il sistema muscolare. Il dolore quando si muovono i bulbi oculari indica un sovraccarico dei muscoli ottici. Semplici esercizi per gli occhi contribuiranno a rimuovere lo spasmo.

A prima vista, l'idea stessa può sembrare assurda: allenare le fibre muscolari perché sono già in costante dinamica. Infatti, i muscoli oculari stanno lavorando attivamente durante il giorno, ma tali movimenti sono più spesso dello stesso tipo.

Per prima cosa, parliamo di come rafforzare i muscoli esterni:

  • Prendi una posizione seduta e tieni la schiena dritta. Guarda dal soffitto al pavimento dieci volte. Quindi ripeti il ​​movimento nella direzione opposta.
  • Nella stessa posizione, sposta i bulbi oculari da sinistra a destra e indietro. Ci vorranno dieci approcci di questo tipo.
  • Immagina un quadrante di fronte a te e muovi gli occhi in senso orario. Fai cinque ripetizioni e poi cambia direzione.
  • Alla fine, sbatti intensamente per trenta secondi.

Per allenare i muscoli interni è necessario fare un cerchio nero con un diametro di cinque millimetri in anticipo. Dovrebbe essere incollato alla finestra, all'altezza degli occhi. Stare alla finestra ad una distanza di trenta centimetri. Per prima cosa fissa gli occhi sul cerchio nero e poi guarda qualche oggetto medio fuori dalla finestra.

La condizione principale è che l'immagine deve essere ferma. Può essere un albero, un'auto o qualche tipo di costruzione. Su oggetti vicini e lontani, dovresti tenere gli occhi per quindici secondi. Ci vogliono cinque cicli del genere.

I muscoli oculari deboli possono essere rafforzati con l'aiuto del palming. Primo sfregamento tra i palmi di entrambe le mani fino ad ottenere un piacevole calore. Metti le mani sulle palpebre chiuse e siediti in quella posizione per alcuni minuti. Cerca di rilassarti completamente, senza pensare a nulla. Dopo questa procedura, noterai immediatamente la chiarezza della visione degli oggetti.

I risultati della ginnastica visiva dipendono direttamente dalla correttezza dell'esercizio e dalla regolarità. Se ti alleni due volte al giorno tutti i giorni, in due settimane sentirai un miglioramento della vista.

Prevenzione dell'affaticamento muscolare

Come sappiamo, siamo ciò che mangiamo. La dieta è direttamente correlata all'attività funzionale del sistema visivo. Per i prodotti obbligatori che dovrebbero essere nella dieta di una persona che si preoccupa della sua visione, devono essere le carote. Questo vegetale è una fonte di vitamina A, che migliora l'acuità visiva e la visione crepuscolare. La ricotta contiene vitamina B, che fornisce una normale circolazione sanguigna e processi metabolici nell'apparato visivo.

L'"amico" per gli occhi è mirtilli. Questa bacca contiene vitamine del gruppo B, così come retinolo e acido ascorbico. L'uso costante di mirtilli aiuta a ripristinare i processi metabolici disturbati e le attività di varie strutture dell'occhio.

La medicina alternativa dà anche molti consigli per rilassare il sistema muscolare. Versa mezzo bicchiere di buccia di cetriolo fresco con cento grammi di acqua fresca e aggiungi un po 'di sale. Quindici minuti dopo, la buccia darà il succo. Dovrebbe essere usato sotto forma di compresse.

Puoi dimenticare il dolore muscolare seguendo semplici consigli medici:

  • Non leggere sdraiati. A causa della disposizione innaturale delle fibre muscolari, sono allungate. Ciò causa dolore e deterioramento della funzione visiva.
  • Fornire una buona illuminazione quando si lavora che richiede concentrazione visiva.
  • Se al lavoro gli occhi del computer iniziano a stancarsi rapidamente, utilizzare occhiali speciali.
  • Trattare le malattie oftalmiche in modo tempestivo. Le patologie non trattate influenzano negativamente lo stato del sistema muscolare.

I muscoli oculari svolgono un ruolo enorme nel fornire una visione di alta qualità degli oggetti. Le violazioni nel loro lavoro sono piene di sviluppo di patologie così gravi come lo strabismo, la miosite, lo spasmo della sistemazione, la miastenia. La prevenzione è il miglior trattamento. Gli esperti consigliano di allenare le fibre muscolari. Effettuare regolarmente semplici esercizi aiuterà a rafforzare il sistema muscolare.

Muscoli oculomotori

L'apparato oculomotore è un meccanismo sensomotorio complesso, il cui significato fisiologico è determinato dalle sue due funzioni principali: motoria (motoria) e sensoriale (sensoriale).

La funzione motoria dell'apparato oculomotore fornisce una guida per entrambi gli occhi, i loro assi visivi e la fossa centrale della retina all'oggetto della fissazione, sensoriale - la fusione di due immagini monoculari (destra e sinistra) in un'unica immagine visiva.

L'innervazione dei muscoli oculomotori da parte dei nervi cranici determina la stretta connessione tra patologia neurologica e oculare, a seguito della quale è necessario un approccio integrato alla diagnosi.

A causa della divergenza delle orbite, lo stimolo costante all'adduzione (per garantire l'ortoforia) spiega il fatto che il muscolo retto mediale è il più potente dei muscoli oculomotori diretti. La scomparsa dello stimolo alla convergenza sull'inizio dell'amourosi porta a una notevole deviazione del cieco verso la tempia.

Tutti i muscoli del retto e l'obliquo superiore iniziano nella profondità dell'orbita sull'anello tendineo comune (anulus tendineus communis), fissato all'osso sfenoide e al periostio attorno al canale ottico e parzialmente ai bordi della fessura orbitale superiore. Questo anello circonda il nervo ottico e l'arteria oftalmica. Dall'anello del tendine comune inizia anche il muscolo, sollevando la palpebra superiore (M. levator palpebrae superioris). Si trova nell'orbita sopra il muscolo dritto superiore del bulbo oculare e termina nello spessore della palpebra superiore. I muscoli rettilinei sono diretti lungo le corrispondenti pareti dell'orbita, sui lati del nervo ottico, formando un imbuto muscolare, perforando la vagina del bulbo oculare (bulbi della vagina) e intrecciando con i tendini brevi nella sclera di fronte all'equatore, a 5-8 mm di distanza dal bordo della cornea. I muscoli diritti ruotano il bulbo oculare attorno a due assi reciprocamente perpendicolari: verticale e orizzontale (trasversale).

I movimenti del bulbo oculare sono eseguiti utilizzando sei muscoli oculomotori: quattro diretti - esterni ed interni (estro rettale (m.rectus internum), superiore e inferiore (m.rectus superiore, m.rectus inferiore) e due obliqui - superiore e inferiore ( m.obliguus superiore, m.obliguus inferiore).

Il muscolo obliquo superiore dell'occhio proviene dall'anello tendineo tra i muscoli del retto superiore e quelli interni e va anteriormente al blocco della cartilagine, situato nell'angolo superiore interno dell'orbita sul bordo. Al blocco, il muscolo si trasforma in un tendine e, passando attraverso il blocco, gira all'indietro e verso l'esterno. Situato sotto il muscolo dritto superiore, è attaccato alla sclera verso l'esterno dal meridiano verticale dell'occhio. Due terzi dell'intera lunghezza del muscolo obliquo superiore si trovano tra la parte superiore dell'orbita e il blocco e un terzo tra il blocco e il punto di attacco al bulbo oculare. Questa parte del muscolo obliquo superiore determina la direzione del movimento del bulbo oculare durante la sua contrazione.

In contrasto con i cinque muscoli menzionati, il muscolo obliquo inferiore dell'occhio inizia al bordo orbitale interno inferiore (nella zona di ingresso del canale lacrimale-nasale), va posteriormente verso l'esterno tra la parete dell'orbita e il muscolo dritto inferiore nella direzione del muscolo retto esterno ed è attaccato sotto la sclera nella zona posteriore bulbo oculare, a livello del meridiano orizzontale dell'occhio.

Dalla membrana fasciale dei muscoli oculari e dalla capsula tenone ci sono numerosi pesi alle pareti dell'orbita.

L'apparato muscolo-muscolare fornisce una posizione fissa del bulbo oculare, dandogli un movimento fluido.

Alcuni elementi dell'anatomia dei muscoli esterni dell'occhio

Muscoli degli occhi dritti

Versione corrente della pagina ciao

partecipanti esperti e possono differire significativamente da

, controllato il 3 maggio 2017; richiede la verifica

Versione corrente della pagina ciao

partecipanti esperti e possono differire significativamente da

, controllato il 3 maggio 2017; richiede la verifica

Muscoli dell'orbita, vista laterale: 1 - fibroso

; 2 - dritto superiore; 3 - linea retta inferiore; 4 - rettilineo interno; 5 - rettilineo esterno; 6 - obliquo superiore; 7 - blocco; 8 - inferiore obliquo; 9 - sollevamento della palpebra superiore; 10 - in alto

I muscoli oculomotori (lat. Musculi oculomotorii) sono muscoli coinvolti nei giri degli occhi. Situato all'interno dell'orbita dell'occhio e attaccato al bulbo oculare. Con la loro riduzione, il bulbo oculare si trasforma, dirigendo l'occhio nella direzione appropriata.

Una persona ha sei muscoli oculomotori: diritto esterno e interno, diritto superiore e inferiore, obliquo superiore e inferiore. Tutti, ad eccezione del muscolo obliquo inferiore, partono dall'anello fibroso Zinn che circonda il nervo ottico nella profondità dell'orbita.

Tutti i muscoli oculomotori sono innervati dal nervo oculomotore, tranne che per l'obliquo superiore (si estende sopra il blocco), che è innervato dal blocco, e il diritto laterale (prende l'occhio di lato), che è innervato dal nervo abducente.

illustrazioni

Rappresentazione schematica del movimento dei bulbi oculari con la contrazione dei muscoli corrispondenti (vista dall'alto):

Presa per gli occhi, vista frontale. Bulbo oculare non mostrato

letteratura

  • Hanz Fenish. Atlante tascabile dell'anatomia umana. Minsk: Higher School, 1996

Caratteristiche anatomiche e fisiologiche dei muscoli oculari

I movimenti del bulbo oculare sono eseguiti utilizzando sei muscoli oculomotori: quattro diretti - esterni ed interni (estro rettale (m.rectus internum), superiore e inferiore (m.rectus superiore, m.rectus inferiore) e due obliqui - superiore e inferiore ( m.obliguus superiore, m.obliguus inferiore).

Tutti i muscoli obliqui superiori e superiori dell'occhio iniziano dall'anello tendineo situato intorno al canale del nervo ottico all'apice dell'orbita e giuntato con il suo periostio. I muscoli diritti sotto forma di nastri sono diretti anteriormente parallelamente alle corrispondenti pareti dell'orbita, formando il cosiddetto imbuto muscolare. All'equatore dell'occhio, perforano la capsula del tenone (la vagina del bulbo oculare) e, prima di raggiungere il limbus, sono intessute negli strati superficiali della sclera. La capsula a tenone fornisce ai muscoli un rivestimento fasciale, che è assente nella parte prossimale del luogo in cui i muscoli iniziano.

Il muscolo obliquo superiore dell'occhio proviene dall'anello tendineo tra i muscoli del retto superiore e quelli interni e va anteriormente al blocco della cartilagine, situato nell'angolo superiore interno dell'orbita sul bordo. Al blocco, il muscolo si trasforma in un tendine e, passando attraverso il blocco, gira all'indietro e verso l'esterno. Situato sotto il muscolo dritto superiore, è attaccato alla sclera verso l'esterno dal meridiano verticale dell'occhio. Due terzi dell'intera lunghezza del muscolo obliquo superiore si trovano tra la parte superiore dell'orbita e il blocco e un terzo tra il blocco e il punto di attacco al bulbo oculare. Questa parte del muscolo obliquo superiore determina la direzione del movimento del bulbo oculare durante la sua contrazione.

In contrasto con i cinque muscoli menzionati, il muscolo obliquo inferiore dell'occhio inizia al bordo orbitale interno inferiore (nella zona di ingresso del canale lacrimale-nasale), va posteriormente verso l'esterno tra la parete dell'orbita e il muscolo dritto inferiore nella direzione del muscolo retto esterno ed è attaccato sotto la sclera nella zona posteriore bulbo oculare, a livello del meridiano orizzontale dell'occhio.

Dalla membrana fasciale dei muscoli oculari e dalla capsula tenone ci sono numerosi pesi alle pareti dell'orbita.

L'apparato muscolo-muscolare fornisce una posizione fissa del bulbo oculare, dandogli un movimento fluido.

L'innervazione dei muscoli dell'occhio è effettuata da tre nervi cranici:

  • nervo oculomotore - n. osulomotorius (III coppia) - innerva i muscoli interno, superiore e inferiore del retto, nonché l'obliquo inferiore;
  • blocco nervo - n. trochlearis (IV coppia) - muscolo obliquo superiore;
  • nervo di abduzione - n. abducens (VI coppia) - muscolo retto esterno.

Tutti questi nervi passano nell'orbita attraverso la fessura orbitale superiore.

Il nervo oculomotore, dopo essere entrato nell'orbita, è diviso in due rami. Il ramo superiore innerva il muscolo retto superiore e il muscolo che solleva la palpebra superiore, quella inferiore - i muscoli del retto interno e inferiore, così come l'obliquo inferiore.

Il nucleo del nervo oculomotorio e il nucleo del nervo del blocco situato dietro di esso e accanto ad esso (assicura il funzionamento dei muscoli obliqui) si trovano sul fondo dell'acquedotto di Sylvian (acquedotto del cervello). Il nucleo del nervo abducente (assicura il lavoro del muscolo retto esterno) si trova nel ponte del ponte sotto il fondo della fossa romboidale.

I muscoli oculomotori diritti dell'occhio si attaccano alla sclera ad una distanza di 5-7 mm dal limbus, muscoli obliqui - ad una distanza di 16-19 mm.

La larghezza dei tendini nel punto di attacco dei muscoli varia da 6-7 a 8-10 mm. Dei muscoli diretti, il più ampio tendine si trova nel retto interno, che svolge il ruolo principale nella funzione della convergenza degli assi visivi (convergenza).

La linea di attaccamento dei tendini dei muscoli interni ed esterni dell'occhio, cioè il loro piano muscolare, coincide con il piano del meridiano orizzontale dell'occhio ed è concentrica all'arto. Ciò provoca movimenti oculari orizzontali, il loro allineamento, la rotazione verso il naso - l'adduzione mentre si riduce il muscolo retto interno e l'abduzione, si gira verso l'abduzione del tempio riducendo il muscolo retto esterno. Quindi, questi muscoli sono antagonisti nel loro carattere di azione.

I muscoli superiori ed inferiori rettilinei e obliqui dell'occhio eseguono principalmente movimenti verticali dell'occhio. La linea di attaccamento dei muscoli del retto superiore e inferiore è un po 'obliqua, la loro estremità temporale è più lontana dall'arto che da quella nasale. Di conseguenza, il piano muscolare di questi muscoli non coincide con il piano del meridiano verticale dell'occhio e forma con esso un angolo pari a una media di 20 ° e aperto alla tempia.

Tale attaccamento assicura la rotazione del bulbo oculare sotto l'azione di questi muscoli non solo verso l'alto (con la contrazione del muscolo retto superiore) o verso il basso (con la contrazione del muscolo dritto inferiore), ma simultaneamente e medialmente, in altre parole, cioè adduzione.

I muscoli obliqui formano un angolo di circa 60 ° con il piano del meridiano verticale, aperto al naso. Questo porta a un complesso meccanismo della loro azione: il muscolo obliquo superiore abbassa l'occhio e fa il suo abduction (abduzione), il muscolo obliquo inferiore è il sollevatore e anche l'abduttore.

Oltre ai movimenti orizzontali e verticali, questi quattro muscoli oculomotori dell'occhio dell'azione verticale eseguono movimenti oculari torsionali in senso orario o contrario. Allo stesso tempo, l'estremità superiore del meridiano verticale dell'occhio devia verso il naso (intrusione) o verso la tempia (estrusione).

Pertanto, i muscoli del movimento oculare forniscono i seguenti movimenti oculari:

  • adduzione (adduzione), cioè il suo movimento verso il naso; questa funzione viene eseguita dal muscolo retto interno, in aggiunta - i muscoli del retto superiore e inferiore; sono chiamati adduttori;
  • abduzione (abduzione), cioè il movimento dell'occhio nella direzione del tempio; questa funzione viene eseguita dal muscolo retto esterno, in aggiunta - l'obliquo superiore e inferiore; sono chiamati rapitori;
  • movimento ascendente - sotto l'azione dei muscoli obliqui superiori e inferiori; sono chiamati sollevatori;
  • movimento verso il basso - sotto l'azione dei muscoli obliquo inferiore e superiore; sono chiamati downers.

Le interazioni complesse dei muscoli oculari si manifestano nel fatto che, quando si muovono in alcune direzioni, agiscono come sinergizzanti (ad esempio, adduttori parziali - muscoli del retto superiore e inferiore, in altri) come antagonisti (linea retta - sollevatore, linea retta inferiore - inferiore).

I muscoli oculomotori forniscono due tipi di movimenti amichevoli di entrambi gli occhi:

  • movimenti unidirezionali (nella stessa direzione - destra, sinistra, su, giù) - i cosiddetti movimenti verzionny;
  • movimenti opposti (in direzioni diverse) - vergenti, ad esempio, al naso - convergenza (riduzione degli assi visivi) o al tempio - divergenza (diluizione degli assi visivi), quando un occhio gira a destra, l'altro - a sinistra.

I movimenti vergini e di versione possono verificarsi anche in direzione verticale e obliqua.

Le funzioni sopra descritte dei muscoli oculomotori caratterizzano l'attività motoria dell'apparato oculomotore, mentre le funzioni sensoriali si manifestano nella funzione della visione binoculare.

Patologia del sistema oculomotore

Le violazioni della funzione dell'apparato oculomotore possono manifestarsi nella posizione sbagliata degli occhi (strabismo), restrizione o assenza dei loro movimenti (paresi, paralisi dei muscoli oculari), una violazione della capacità di fissazione degli occhi (nistagmo).

Lo strabismo non è solo un difetto estetico, ma è anche accompagnato da un pronunciato disturbo delle funzioni visive monoculare e binoculare, visione profonda, diplopia; complica l'attività visiva e limita le capacità professionali di una persona.

Il nistagmo porta spesso a ipovisione e disabilità visiva.

Trovato un bug? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Letteratura usata

Lezioni su anatomia e fisiologia umana con le basi della patologia - SD Baryshnikov 2002

Atlante di anatomia umana - Bilich G.L. - Volume 1. 2014

Anatomia di Pirogov - V. Shilkin, V. Filimonov - Atlas of Human Anatomy. 2013

Atlas of Human Anatomy - P.Tank, Th. Gest - Lippincott Williams Wilkins 2008

Atlas of Human Anatomy - Il team di autori - Schemes - Immagini - Foto 2008

Fundamentals of Medical Physiology (seconda edizione) - Alipov H.H. 2013

I muscoli oculomotori aiutano a svolgere il movimento coordinato dei bulbi oculari e, in parallelo, forniscono una percezione di alta qualità. Per avere un'immagine tridimensionale del mondo circostante, è necessario allenare costantemente il tessuto muscolare. Quali esercizi eseguire, richiede lo specialista dopo un esame approfondito. In ogni situazione, dovresti eliminare completamente l'automedicazione.

Informazioni generali

I muscoli dell'occhio sono di sei tipi, quattro dei quali diritti e due obliqui. Sono così denominati a causa delle peculiarità del corso nella cavità (orbita) in cui si trovano, così come a causa dell'attaccamento all'organo della vista. La loro performance è controllata da terminazioni nervose, che si trovano nella scatola cranica, come ad esempio:

I muscoli oculari hanno un gran numero di nervi che sono in grado di fornire chiarezza e precisione quando si spostano gli organi della vista.

mozione

A causa di queste fibre, i bulbi oculari possono eseguire più movimenti, sia unidirezionali che multidirezionali. Si alza, in basso, a sinistra e gli altri sono collegati a quelli unidirezionali ea quelli multidirezionali - riducendo gli organi della visione a un punto. Tali movimenti aiutano i tessuti a lavorare in armonia e presentano la stessa immagine a una persona a causa del suo contatto con la stessa area della retina.

I muscoli possono fornire movimento di entrambi gli occhi mentre si esegue la funzione principale:

  1. Movimento nella stessa direzione. Si chiama verzionnym.
  2. Movimento in diverse direzioni. Si chiama vergente (convergenza, divergenza).

Quali sono le caratteristiche strutturali?

Come accennato in precedenza, i muscoli oculari sono:

  1. Linee rette Avere un focus diretto
  2. I muscoli obliqui hanno un andamento irregolare e sono attaccati all'organo visivo del tessuto superiore e inferiore.

Tutti questi muscoli oculari iniziano da un anello di connessione stretto che circonda l'apertura esterna del canale ottico. In questa situazione, l'eccezione è l'obliquo inferiore. Tutte e cinque le fibre muscolari formano un imbuto, che ha nervi all'interno, tra cui l'ottica principale e le navi.

Se vai più a fondo, vedrai come il muscolo obliquo devia verso l'alto e verso l'interno, mentre crea un blocco. Anche in questo sito c'è una transizione di fibre nel tendine, che attraversa un loop speciale, e allo stesso tempo c'è un cambiamento nella sua direzione verso l'obliquo. Quindi si attacca al quadrante esterno superiore dell'organo della vista sotto il tessuto superiore del tipo diretto.

Caratteristiche dei muscoli obliqui e interni inferiori

Per quanto riguarda il muscolo obliquo inferiore, esso origina dal bordo interno, che si trova sotto l'orbita e continua fino al bordo posteriore esterno del muscolo inferiore del tipo diretto. I muscoli oculomotori, più vicini alla mela, più circondati da una densa capsula di fibre, cioè la guaina dell'ombra, e quindi si attaccano alla sclera, ma non alla stessa distanza dal limbus.

Le prestazioni della maggior parte delle fibre sono regolate dal nervo oculomotore. In questa situazione, il muscolo retto esterno è considerato come l'eccezione, il nervo abduttivo è coinvolto nella sua disposizione, e l'obliquo superiore, che è fornito da impulsi nervosi dal blocco del nervo. I muscoli interni dell'occhio sono situati più vicino all'arto, e il dritto superiore e obliquo sono attaccati al centro all'organo della vista.

La caratteristica principale di innervazione - il ramo del nervo motorio controlla le prestazioni di un piccolo numero di muscoli, quindi, ottenendo la massima precisione nel movimento degli occhi umani.

Caratteristiche della struttura della muscolatura superiore e inferiore e obliqua

Il movimento della mela dipenderà dal modo in cui i muscoli oculari sono attaccati. Le fibre dritte interne ed esterne sono disposte orizzontalmente rispetto al piano dell'organo visivo, quindi una persona può spostarle orizzontalmente. Inoltre, questi due muscoli sono coinvolti nel fornire movimento verticale.

Considerare ora la struttura dei muscoli oculari obliqui. Sono in grado, mentre riducono, di provocare azioni più complesse. Questo può essere attribuito ad alcune peculiarità della posizione e dell'attaccamento alla sclera. Il tessuto muscolare obliquo, che si trova nella parte superiore, aiuta l'organo della vista a cadere e girare verso l'esterno, e quello inferiore - a salire e anche a ritrarsi all'esterno.

È necessario tenere conto di un'altra sfumatura che colpisce il retto superiore e inferiore così come i muscoli obliqui - hanno un'eccellente regolazione degli impulsi nervosi, c'è un lavoro armonioso del tessuto muscolare del bulbo oculare, mentre la persona è in grado di eseguire movimenti complessi in direzioni diverse. Pertanto, le persone possono vedere le immagini tridimensionali, così come la qualità dell'immagine, che quindi entra nel cervello.

Muscoli ausiliari

Oltre alle fibre di cui sopra, anche altri tessuti che circondano la fessura palpebrale partecipano al lavoro e alla mobilità del bulbo oculare. In questo caso, il più importante è il muscolo circolare. Ha una struttura unica, rappresentata da diverse parti: orbitale, lacrima ed età.

  • la parte orbitale si verifica raddrizzando le pieghe trasversali, che si trovano nella zona frontale, così come abbassando le sopracciglia e riducendo la fessura degli occhi;
  • la parte di un secolo fa si verifica chiudendo il gap oculare;
  • la parte lacrimale si ottiene aumentando il sacco lacrimale.

Tutte queste tre aree che compongono il muscolo circolare si trovano intorno al bulbo oculare. Il loro inizio si trova direttamente vicino all'angolo mediale sulla base dell'osso. L'innervazione si verifica a causa di un piccolo rametto del nervo facciale. Deve essere inteso che qualsiasi contrazione o sforzo dei muscoli oculari di qualsiasi tipo si verifica attraverso i nervi.

Altro tessuto muscolare ausiliario

Chiamate anche fibre ausiliarie sono tessuti unitari e multiunitari di tipo liscio. Multiunitario è il muscolo ciliare e il tessuto dell'iride. La fibra unitaria si trova vicino all'obiettivo e la struttura è in grado di fornire una sistemazione. Se rilassi questo muscolo, puoi trasferire l'immagine alla retina, e se è contratta, questo porta a una significativa sporgenza dell'obiettivo, e gli oggetti che sono più vicini possono essere considerati molto meglio.

Caratteristiche funzionali

La funzione e l'anatomia dei muscoli oculari sono correlate. Poiché l'edificio ha già ricevuto la dovuta attenzione, ora analizziamo più in dettaglio la funzione di questo tipo di tessuto muscolare, senza il quale una persona non può percepire correttamente il mondo circostante.

La principale caratteristica funzionale è la capacità di fornire un movimento completo degli occhi in diverse direzioni:

  • Portare a un unico punto, cioè spostando, per esempio, fino al naso. Questa caratteristica è fornita dal dritto interno e in aggiunta dal tessuto muscolare dritto inferiore superiore.
  • Piombo, cioè, spostandosi nella regione temporale. Questa caratteristica è fornita dal dritto esterno, in aggiunta ai tessuti muscolari obliqui superiori e inferiori.
  • Il movimento verso l'alto si verifica a causa del corretto funzionamento del muscolo superiore dritto e del muscolo obliquo inferiore.
  • Il movimento verso il basso si verifica a causa del corretto funzionamento del tessuto muscolare inferiore dritto e superiore obliquo.

Tutti i movimenti sono complessi e coordinati l'uno con l'altro.

Esercizi di allenamento

In qualsiasi situazione, può verificarsi una violazione del movimento oculare, pertanto, alle prime manifestazioni di deviazione, è necessario contattare immediatamente uno specialista che, dopo un attento esame, sarà in grado di prescrivere un trattamento efficace. Nella maggior parte dei casi, le malattie e le patologie del tessuto muscolare vengono rimosse chirurgicamente. Per eliminare eventuali complicazioni e interventi, è necessario eseguire un allenamento costante dei muscoli oculari.

  • Esercizio 1 - per i muscoli esterni. Per rilassare non solo il tessuto muscolare, ma anche gli occhi, è necessario lampeggiare rapidamente per mezzo minuto. Quindi riposa e ripeti l'esercizio. Aiuta dopo la giornata lavorativa e una lunga seduta al computer.
  • Esercizio 2 - per i muscoli interni. Davanti agli occhi a una distanza di 0,3 m, è necessario posizionare il dito e guardarlo attentamente per alcuni secondi. Quindi, a turno, chiudere un occhio, ma continuare a guardarlo. Quindi guarda attentamente il polpastrello per 3-5 secondi.
  • Esercizio 3 - per rafforzare i tessuti sottostanti. Corpo e testa dovrebbero essere riparati. Gli occhi devono spostarsi a destra e poi a sinistra. Portare al lato dovrebbe essere massimizzato. Hai bisogno di fare l'esercizio almeno 9-11 volte.

Occhi muscolari

I muscoli dell'occhio eseguono movimenti coerenti dei bulbi oculari, fornendo una visione di alta qualità e tridimensionale.

Ci sono solo sei muscoli oculomotori nell'occhio, di cui quattro sono diritti e due obliqui, dato questo nome a causa delle caratteristiche del movimento del muscolo nella cavità oculare e del suo attaccamento al bulbo oculare. Il lavoro muscolare è controllato da tre nervi cranici: l'oculomotore, l'abduttore e il blocco. Ogni fibra muscolare di questo gruppo muscolare è riccamente dotata di terminazioni nervose, grazie alle quali viene fornita una particolare chiarezza e precisione nei movimenti.

Grazie ai muscoli oculomotori, ci sono numerose opzioni per il movimento dei bulbi oculari come unidirezionale: su, destra, e così via; e multidirezionale, ad esempio, riducendo gli occhi quando si lavora a distanza ravvicinata. L'essenza di tali movimenti è che a causa del lavoro coordinato dei muscoli, la stessa immagine degli oggetti ricade sulle stesse aree della retina - l'area maculare, garantendo una buona visione e un senso della profondità dello spazio.

Caratteristiche della struttura dei muscoli dell'occhio

Ci sono 6 muscoli oculomotori, 4 dei quali sono dritti, che corrono in avanti: interno, esterno, superiore e inferiore. I rimanenti 2 sono chiamati obliqui, poiché hanno una direzione obliqua di movimento e attaccamento al bulbo oculare - i muscoli obliquo superiore e inferiore.

Tutti i muscoli, ad eccezione dell'obliquo inferiore, iniziano dal denso anello del tessuto connettivo che circonda l'apertura esterna del canale ottico. Anteriormente alla sua origine, 5 muscoli formano un imbuto muscolare, all'interno del quale passano il nervo ottico, i vasi sanguigni e i nervi. Inoltre, il muscolo obliquo superiore devia gradualmente verso l'alto e verso l'interno, seguendo il cosiddetto blocco. A questo punto, il muscolo passa nel tendine, che viene lanciato attraverso il cappio del blocco e cambia direzione in direzione obliqua, attaccandosi nel quadrante esterno superiore del bulbo oculare sotto il muscolo dritto superiore. Il muscolo obliquo inferiore inizia dal bordo interno inferiore dell'orbita, va verso l'esterno e all'indietro sotto il muscolo dritto inferiore ed è attaccato nel quadrante inferiore del bulbo oculare.

Avvicinandosi al bulbo oculare, i muscoli sono circondati da una capsula densa - la guaina tenone e sono attaccati alla sclera a diverse distanze dal limbus. Il più vicino di tutti i muscoli diretti è attaccato all'arto interno, e quindi - il dritto superiore, i muscoli obliqui sono attaccati al bulbo oculare un po 'all'indietro dall'equatore, cioè al centro della lunghezza del bulbo oculare.

Il lavoro dei muscoli è regolato, per la maggior parte, dal nervo oculomotore: i muscoli obliqui superiori, interni, inferiori ed inferiori obliqui, ad eccezione del retto esterno, il cui lavoro è fornito dal nervo abducente e dal nervo obliquo superiore. La particolarità della regolazione nervosa è che un ramo del nervo motorio controlla il lavoro di una quantità molto piccola di fibre muscolari, ottenendo così la massima precisione durante il movimento degli occhi.

I movimenti del bulbo oculare dipendono dalle caratteristiche dell'attaccamento dei muscoli. L'attaccamento dei muscoli del retto interno ed esterno coincide con il piano orizzontale del bulbo oculare, grazie al quale sono possibili movimenti oculari orizzontali: girando verso il naso riducendo la retta interna e la tempia riducendo il muscolo retto esterno.

I muscoli del retto superiore e inferiore forniscono principalmente i movimenti degli occhi in verticale, ma poiché la linea di attaccamento dei muscoli è in qualche modo obliqua rispetto alla linea degli arti, quindi contemporaneamente al movimento lungo la verticale, l'occhio si sposta verso l'interno.

I muscoli obliqui durante la contrazione causano azioni più complesse, questo è dovuto alle peculiarità della posizione dei muscoli e al loro attaccamento alla sclera. Il muscolo obliquo superiore abbassa l'occhio e gira verso l'esterno, e l'obliquo inferiore si alza e si ritrae anche verso l'esterno.

Inoltre, i muscoli superiore ed inferiore dritto e obliquo forniscono piccoli giri del bulbo oculare in senso orario e contro di esso. A causa della buona regolazione nervosa e del lavoro armonioso dei muscoli del bulbo oculare, sono possibili movimenti complessi, sia unilaterali che diretti in direzioni diverse, a causa dei quali viene aumentato il volume della visione o della binocularità e, inoltre, la qualità della visione.

Metodi diagnostici

La definizione di mobilità oculare - stimata la pienezza dei movimenti oculari mentre si insegue un oggetto in movimento. Strabometria: valutazione dell'angolo o del grado di deviazione del bulbo oculare dalla linea mediana durante lo strabismo. Il test con cover-up - copre alternativamente uno e il secondo occhio per determinare lo strabismo latente - eteroforia, e con un evidente strabismo, il suo aspetto è determinato. Diagnosi ecografica - determinazione dei cambiamenti nei muscoli oculari nelle immediate vicinanze del bulbo oculare. Tomografia computerizzata, risonanza magnetica - identificazione dei cambiamenti nei muscoli oculomotori per tutta la loro lunghezza.

Sintomi della malattia

Il raddoppio è possibile con evidente strabismo e con pronunciato strabismo tardivo. Il nistagmo si verifica quando la capacità dell'occhio di correggere gli oggetti è compromessa.

Si prega di valutare l'articolo

Gli occhi umani sono circondati da sei muscoli oculari: quattro diritti (superiore e inferiore, laterale e mediale) e due obliqui (superiore e inferiore).

Tutti i muscoli dell'occhio, tranne l'obliquo inferiore, partono dall'anello del tendine, situato nello spessore dell'orbita e divergono anteriormente, formando un imbuto muscolare conico. Tutti i muscoli degli occhi, eccetto l'obliquo superiore, sono attaccati immediatamente alla sclera.

Il muscolo obliquo superiore dell'occhio è diretto in avanti al blocco della cartilagine. Al blocco, si trasforma in un tendine e, passando attraverso l'anello del blocco, cambia drasticamente la direzione del movimento. Sotto il muscolo dell'occhio superiore, penetra nella sclera del bulbo oculare dietro l'equatore.

Il muscolo oculare obliquo inferiore inizia dalla parete interna dell'orbita e, piegandosi attorno al bulbo oculare, è collegato alla sclera dietro l'equatore.

Il muscolo obliquo superiore è innervato dal nervo blocco, il muscolo oftalmico retto esterno dal nervo abducente, e tutti gli altri muscoli sono innervati dal nervo oculomotore.

I muscoli esterni dell'occhio sono disposti in questo ordine (ascendente): il muscolo obliquo inferiore dell'occhio (il più sottile), poi l'obliquo superiore, il dritto superiore, il dritto inferiore, il dritto esterno e il dritto interno - il muscolo più potente.

Le funzioni dei muscoli dell'occhio

Con la loro azione, i muscoli dell'occhio si dividono nei seguenti gruppi:

sollevamento dei muscoli (obliquo inferiore e superiore dritto); i muscoli abduttori (diritto obliquo ed esterno); muscoli adduttori (inferiore e interno, superiore dritto); abbassamento dei muscoli (obliquo superiore e inferiore dritto).

Come i muscoli scheletrici, i muscoli oculari possono contrarsi senza accorciamento (contrazione isometrica) o con accorciamento (contrazione isotonica).

A causa della contrazione isotonica del muscolo esterno dell'occhio dritto, il bulbo oculare si sposta verso l'esterno. Il muscolo interno dell'occhio dritto fa ruotare il bulbo oculare verso l'interno. Il muscolo inferiore dell'occhio dritto fa abbassare il bulbo oculare e il muscolo retto superiore si alza. Il muscolo obliquo inferiore ruota il bulbo oculare verso l'alto e verso l'esterno, e il muscolo obliquo superiore verso il basso e verso l'esterno.

Durante i movimenti oculari rapidi, i muscoli degli occhi si contraggono con una forza di 0,11-0,13 kg. Quando il bulbo oculare viene ruotato di quaranta gradi, il muscolo si contrae con una forza di 0,045 kg.

Ragioni per cui i muscoli degli occhi feriscono

Una causa comune per cui i muscoli degli occhi feriscono è la fatica. Inoltre, possono verificarsi dolore agli occhi a causa del graffio della superficie oculare con lenti a contatto o dell'uso di occhiali scelti in modo errato. A volte i muscoli degli occhi fanno male a causa di un sovraccarico facciale.

Inoltre, il dolore oculare può essere direttamente correlato alle malattie degli occhi stessi - uveite, congiuntivite e altri. In questo caso, il dolore è spesso accompagnato da malessere generale (nausea, mal di testa) e disabilità visive.

Allenamento dei muscoli oculari

Il mezzo più efficace per rafforzare i muscoli degli occhi - esercizi riparativi in ​​combinazione con esercizi speciali per i muscoli degli occhi.

A casa, si consiglia di includere esercizi di respirazione, deambulazione, movimenti delle braccia, esercizi per la cintura della spalla, esercizi per i muscoli dell'occhio, esercizi per i muscoli delle gambe e auto-massaggio del corpo, del collo e degli occhi e esercizi di rilassamento durante le sessioni di allenamento.

Allenamento dei muscoli degli occhi dovrebbe includere esercizi per i muscoli degli occhi esterni e interni.

Allenamento dei muscoli oculari esterni:

in posizione seduta, guardare lentamente dal soffitto al pavimento e viceversa, quindi da sinistra a destra e viceversa (ripetere 10-13 volte); effettuare la rotazione degli occhi in direzioni diverse (ripetere 4-7 volte), nonché frequenti lampeggi per 15-20 secondi.

Allenamento dei muscoli oculari interni:

Attaccare un segno di forma rotonda sul vetro della finestra all'altezza degli occhi con un diametro di 4-5 mm ad una distanza di 30 cm dagli occhi; guarda l'etichetta, quindi qualsiasi oggetto remoto fuori dalla finestra.

Esercizi per rafforzare i muscoli degli occhi dovrebbero essere eseguiti due volte al giorno. Nei primi due giorni - entro tre o quattro minuti, il terzo e il quarto - cinque minuti, nei giorni seguenti - dieci minuti.

Per la prevenzione e il trattamento della miopia (miopia), un oculista americano, W. Bates, ha proposto una serie di esercizi per ogni tipo di disabilità visiva separatamente, oltre a esercizi di base che sono efficaci per l'affaticamento della vista e per qualsiasi disabilità visiva.

Bates credeva che gli occhiali, migliorando la visibilità, ostacolassero l'afflusso di sangue agli occhi e aumentassero il danno visivo e l'affaticamento degli occhi.

La ginnastica Bates comprende un metodo di rilassamento passivo (presentazione mentale, palming), un metodo di rilassamento dinamico (solarizzazione, respirazione e battito di ciglia), un metodo di fissazione centrale (sguardo analitico, occhiate rapide, dondolo e in movimento, lettura di caratteri piccoli, dimenamento).

Metodi per ripristinare la visione di Norbekov e Zhdanov, leggermente complementare e modificante, copiare la tecnica dell'oculista W. Bates.

I muscoli oculomotori aiutano a svolgere il movimento coordinato dei bulbi oculari e, in parallelo, forniscono una percezione di alta qualità. Per avere un'immagine tridimensionale del mondo circostante, è necessario allenare costantemente il tessuto muscolare. Quali esercizi eseguire, richiede lo specialista dopo un esame approfondito. In ogni situazione, dovresti eliminare completamente l'automedicazione.

Informazioni generali

I muscoli dell'occhio sono di sei tipi, quattro dei quali diritti e due obliqui. Sono così denominati a causa delle peculiarità del corso nella cavità (orbita) in cui si trovano, così come a causa dell'attaccamento all'organo della vista. La loro performance è controllata da terminazioni nervose, che si trovano nella scatola cranica, come ad esempio:

I muscoli oculari hanno un gran numero di nervi che sono in grado di fornire chiarezza e precisione quando si spostano gli organi della vista.

mozione

A causa di queste fibre, i bulbi oculari possono eseguire più movimenti, sia unidirezionali che multidirezionali. Si alza, in basso, a sinistra e gli altri sono collegati a quelli unidirezionali ea quelli multidirezionali - riducendo gli organi della visione a un punto. Tali movimenti aiutano i tessuti a lavorare in armonia e presentano la stessa immagine a una persona a causa del suo contatto con la stessa area della retina.

I muscoli possono fornire movimento di entrambi gli occhi mentre si esegue la funzione principale:

Movimento nella stessa direzione. Si chiama verzionnym, movimento in direzioni diverse. Si chiama vergente (convergenza, divergenza).

Quali sono le caratteristiche strutturali?

Come accennato in precedenza, i muscoli oculari sono:

Linee rette Hanno un orientamento diretto, i muscoli obliqui hanno un andamento irregolare e sono attaccati all'organo visivo del tessuto superiore e inferiore.

Tutti questi muscoli oculari iniziano da un anello di connessione stretto che circonda l'apertura esterna del canale ottico. In questa situazione, l'eccezione è l'obliquo inferiore. Tutte e cinque le fibre muscolari formano un imbuto, che ha nervi all'interno, tra cui l'ottica principale e le navi.

Se vai più a fondo, vedrai come il muscolo obliquo devia verso l'alto e verso l'interno, mentre crea un blocco. Anche in questo sito c'è una transizione di fibre nel tendine, che attraversa un loop speciale, e allo stesso tempo c'è un cambiamento nella sua direzione verso l'obliquo. Quindi si attacca al quadrante esterno superiore dell'organo della vista sotto il tessuto superiore del tipo diretto.

Caratteristiche dei muscoli obliqui e interni inferiori

Per quanto riguarda il muscolo obliquo inferiore, esso origina dal bordo interno, che si trova sotto l'orbita e continua fino al bordo posteriore esterno del muscolo inferiore del tipo diretto. I muscoli oculomotori, più vicini alla mela, più circondati da una densa capsula di fibre, cioè la guaina dell'ombra, e quindi si attaccano alla sclera, ma non alla stessa distanza dal limbus.

Le prestazioni della maggior parte delle fibre sono regolate dal nervo oculomotore. In questa situazione, il muscolo retto esterno è considerato come l'eccezione, il nervo abduttivo è coinvolto nella sua disposizione, e l'obliquo superiore, che è fornito da impulsi nervosi dal blocco del nervo. I muscoli interni dell'occhio sono situati più vicino all'arto, e il dritto superiore e obliquo sono attaccati al centro all'organo della vista.

La caratteristica principale di innervazione - il ramo del nervo motorio controlla le prestazioni di un piccolo numero di muscoli, quindi, ottenendo la massima precisione nel movimento degli occhi umani.

Caratteristiche della struttura della muscolatura superiore e inferiore e obliqua

Il movimento della mela dipenderà dal modo in cui i muscoli oculari sono attaccati. Le fibre dritte interne ed esterne sono disposte orizzontalmente rispetto al piano dell'organo visivo, quindi una persona può spostarle orizzontalmente. Inoltre, questi due muscoli sono coinvolti nel fornire movimento verticale.

Considerare ora la struttura dei muscoli oculari obliqui. Sono in grado, mentre riducono, di provocare azioni più complesse. Questo può essere attribuito ad alcune peculiarità della posizione e dell'attaccamento alla sclera. Il tessuto muscolare obliquo, che si trova nella parte superiore, aiuta l'organo della vista a cadere e girare verso l'esterno, e quello inferiore - a salire e anche a ritrarsi all'esterno.

È necessario tenere conto di un'altra sfumatura che colpisce il retto superiore e inferiore così come i muscoli obliqui - hanno un'eccellente regolazione degli impulsi nervosi, c'è un lavoro armonioso del tessuto muscolare del bulbo oculare, mentre la persona è in grado di eseguire movimenti complessi in direzioni diverse. Pertanto, le persone possono vedere le immagini tridimensionali, così come la qualità dell'immagine, che quindi entra nel cervello.

Muscoli ausiliari

Oltre alle fibre di cui sopra, anche altri tessuti che circondano la fessura palpebrale partecipano al lavoro e alla mobilità del bulbo oculare. In questo caso, il più importante è il muscolo circolare. Ha una struttura unica, rappresentata da diverse parti: orbitale, lacrima ed età.

la parte orbitale si verifica raddrizzando le pieghe trasversali, che si trovano nella regione frontale, così come abbassando le sopracciglia e riducendo la fessura dell'occhio;

Tutte queste tre aree che compongono il muscolo circolare si trovano intorno al bulbo oculare. Il loro inizio si trova direttamente vicino all'angolo mediale sulla base dell'osso. L'innervazione si verifica a causa di un piccolo rametto del nervo facciale. Deve essere inteso che qualsiasi contrazione o sforzo dei muscoli oculari di qualsiasi tipo si verifica attraverso i nervi.

Altro tessuto muscolare ausiliario

Chiamate anche fibre ausiliarie sono tessuti unitari e multiunitari di tipo liscio. Multiunitario è il muscolo ciliare e il tessuto dell'iride. La fibra unitaria si trova vicino all'obiettivo e la struttura è in grado di fornire una sistemazione. Se rilassi questo muscolo, puoi trasferire l'immagine alla retina, e se è contratta, questo porta a una significativa sporgenza dell'obiettivo, e gli oggetti che sono più vicini possono essere considerati molto meglio.

Caratteristiche funzionali

La funzione e l'anatomia dei muscoli oculari sono correlate. Poiché l'edificio ha già ricevuto la dovuta attenzione, ora analizziamo più in dettaglio la funzione di questo tipo di tessuto muscolare, senza il quale una persona non può percepire correttamente il mondo circostante.

La principale caratteristica funzionale è la capacità di fornire un movimento completo degli occhi in diverse direzioni:

Portare a un unico punto, cioè spostando, per esempio, fino al naso. Questa caratteristica è fornita dal retto interno e in aggiunta dal tessuto muscolare del retto superiore più alto, il piombo, cioè, si sposta nella regione temporale. Questa caratteristica è fornita dal dritto esterno, in aggiunta ai tessuti muscolari obliqui superiori e inferiori, il movimento ascendente è dovuto al corretto funzionamento del muscolo obliquo superiore e inferiore obliquo, mentre il movimento verso il basso si verifica grazie al corretto funzionamento del tessuto muscolare inferiore dritto e superiore obliquo.

Tutti i movimenti sono complessi e coordinati l'uno con l'altro.

Esercizi di allenamento

In qualsiasi situazione, può verificarsi una violazione del movimento oculare, pertanto, alle prime manifestazioni di deviazione, è necessario contattare immediatamente uno specialista che, dopo un attento esame, sarà in grado di prescrivere un trattamento efficace. Nella maggior parte dei casi, le malattie e le patologie del tessuto muscolare vengono rimosse chirurgicamente. Per eliminare eventuali complicazioni e interventi, è necessario eseguire un allenamento costante dei muscoli oculari.

Esercizio 1 - per i muscoli esterni. Per rilassare non solo il tessuto muscolare, ma anche gli occhi, è necessario lampeggiare rapidamente per mezzo minuto. Quindi riposa e ripeti l'esercizio. Aiuta dopo il giorno lavorativo e la seduta prolungata al computer Esercizio 2 - per i muscoli interni. Davanti agli occhi a una distanza di 0,3 m, è necessario posizionare il dito e guardarlo attentamente per alcuni secondi. Quindi, a turno, chiudere un occhio, ma continuare a guardarlo. Quindi guarda attentamente il polpastrello per 3-5 secondi Esercizio 3 - per rinforzare i tessuti sottostanti. Corpo e testa dovrebbero essere riparati. Gli occhi devono spostarsi a destra e poi a sinistra. Portare al lato dovrebbe essere massimizzato. Hai bisogno di fare l'esercizio almeno 9-11 volte.

Più Sulla Visione

Tutte le principali cause di miopia (miopia)

Attualmente, sempre più persone si lamentano di problemi di vista. Una delle patologie oftalmiche più comuni è la miopia (miopia). Secondo le statistiche, il dieci per cento della popolazione soffre di questa malattia....

Restrizioni visive per l'ottenimento della patente di guida

Al ricevimento o alla sostituzione di una VU (patente di guida), ciascun conducente deve sottoporsi a visita medica. Tra i ristretti specialisti di tale commissione c'è un oculista e il suo esame è obbligatorio per ottenere un certificato medico....

Hustustalina: istruzioni, proprietà, analoghi

L'hrustalina è un agente oftalmologico del tipo combinato. È inteso per il trattamento e la prevenzione delle malattie della lente, un effetto positivo sul suo tessuto, migliorando la produzione di nuove cellule....

retinopatia

La retinopatia è caratterizzata da danno retinico di natura non infiammatoria. Ciò comporta un malfunzionamento della circolazione sanguigna e dell'afflusso di sangue, che a sua volta porta a processi patologici - fenomeni distrofici e completa cecità....